|

NUTRIZIONE

Composti vegetali e funzione cognitiva negli anziani

Gli stessi composti che danno alle piante e ortaggi i loro colori vivaci, chiamati carotenoidi, sostengono la funzione cognitiva negli adulti più anziani, secondo un recente studio condotto presso l’Università della Georgia.

19/09/2017

La ricerca, realizzata dal dipartimento di psicologia, è la prima ad utilizzare la tecnologia fMRI per studiare come i livelli di questi composti influenzano l’attività cerebrale.   E’ stata utilizzata la tecnologia...

Diabete? Una buona colazione, tanto per cominciare!

Nei diabetici, una colazione proteica aiuta nel controllo glicemico

19/09/2017

Studi in acuto dimostrano che l'aggiunta di proteine ​​del siero di latte alla colazione si associa ad un abbassamento della glicemia attraverso una maggiore secrezione di incretina e insulina. Per valutare se questo effetto ha...

Il fagiolo e i suoi effetti...

Sono così evidenti!

19/09/2017

I legumi sono alimenti di base che sono componenti caratteristiche dei modelli dietetici consumati tipicamente nei Paesi in via di sviluppo. Tra i 17 legumi identificati come fonti alimentari dalla FAO, i quattro più diffusi sono i fagioli...

Perdere peso all’inizio della dieta non basta

La variazione iniziale non sempre si mantiene nel lungo termine

12/09/2017

La risposta al trattamento dietetico per la perdita di peso può predire  un cambiamento di peso a lungo termine?  I ricercatori della Drexel University, Philadelphia, hanno analizzato i dati di 183 partecipanti che avevano...

Il magnesio e la pressione arteriosa

Una metanalisi

12/09/2017

L'effetto della supplementazione di magnesio sulla pressione sanguigna in individui con insulino-resistenza, prediabete o malattie croniche non comunicabili è stato analizzato in una meta-analisi di studi controllati randomizzati. I...

Dieta senza FODMAPS per la salute dell’intestino

Una recente metanalisi conferma l’efficacia

12/09/2017

La sindrome dell'intestino irritabile (IBS), la malattia intestinale infiammatoria (IBD) e il cancro del colon-retto (CRC) sono condizioni croniche intestinali, di elevata incidenza e prevalenza. IBS colpisce il 7-15% della popolazione...

La dieta chetogenica

Parliamone

05/09/2017

Recentemente, molti dei pazienti chiedono una dieta chetogenica. È sicura? Raccomandata? Nonostante la moda, la chetogenica non è qualcosa di nuovo. In medicina, è usata da quasi 100 anni per trattare l'epilessia...

Porzioni raccomandate di frutta e verdura: ne bastano 3 al giorno

Lo studio del Lancet

05/09/2017

Con buona pace degli esperti e di chi fatica a rispettare le loro raccomandazioni, cinque porzioni al giorno di frutta, verdura e legumi non sarebbero più indispensabili per mantenersi in salute. Ne basterebbero tre, purché generose,...

Meno sale per cuori forti

Uno studio finlandese

05/09/2017

L'elevata dose giornaliera di sale è associata ad un aumento sostanziale del rischio di sviluppare insufficienza cardiaca, indipendente da altri fattori di rischio; è quanto suggerisce uno dei più grandi studi che ha...

Nutrizione vegetariana e cuore: non tutti i cibi vegetariani lo aiutano

Uno studio della Harvard T.H. Chan School of Public Health di Boston ha recentemente evidenziato il ruolo spesso sbilanciato delle diete vegetariane, dal punto di vista di salute cardiocircolatoria. Le diete vegetariane riducono, ed è vero, il rischio di cardiopatia, ma non tutti gli alimenti che rientrano in questa categoria producono questo benefico effetto. E così i vegetariani che consumano molti cereali e zuccheri raffinati potrebbero avere molta più probabilità di sviluppare cardiopatie rispetto a coloro che seguono diete con un minimo quantitativo minimo di questi alimenti.

05/09/2017

Lo studio è stato pubblicato dal Journal of the American College of Cardiology, ed é stato così condotto: per indagare sul rapporto tra alimentazione vegetariana e salute cardiovascolare, sono stati analizzati i dati di tre...

Allergie alimentari

Una review

25/07/2017

Lo sviluppo di malattie allergiche mediate da IgE è influenzato da molti fattori, tra cui fattori genetici e ambientali quali l'inquinamento e l'agricoltura, ma anche l'alimentazione. Nell'ultimo decennio sono stati compiuti...

Proteine efficaci

Un punteggio per valutarne l’efficacia

25/07/2017

Le diete proteiche si sono dimostrate efficaci per la regolazione del peso corporeo. Lo dicono gli studi degli ultimi decenni. Tuttavia, i rischi potenziali per la salute di queste diete sono ancora incerti. Un gruppo di ricercatori ha voluto...

Porte aperte alla Sapienza

Impedenziometria per le future matricole

18/07/2017

Nei giorni 11, 12 e 13 luglio scorsi si è tenuta la XXI edizione di Porte Aperte alla Sapienza che ha vissuto l’afflusso di diverse migliaia di studenti neodiplomati (fascia d'età 17-20 anni). Nell’ambito della...

Carote, per le ossa

Anche le carote giovano allo scheletro

18/07/2017

I carotenoidi si trovano in abbondanza in frutta e verdura e possono essere coinvolti nell'associazione positiva di questi alimenti con la salute delle ossa. E’ stato pubblicato in merito uno studio che esplora le associazioni tra...

Cambia dieta, vivi di più

Insegnare a mangiar sano fa del bene

18/07/2017

Non può mai essere troppo tardi per migliorare la salute cambiando dieta, lo suggerisce un nuovo studio. I professionisti della salute che hanno cominciato a mangiare cibi più sani, come alimenti integrali, frutta, verdura e pesce,...

» Sfoglia Archivio