|

martedì 1 ottobre 2019

La chetogenica stabilizza l’umore

Dai forum on line idee per la sperimentazione

SALUTE PSICOLOGICA
imm1I membri dei forum online sul disturbo bipolare riportano spesso esperienze di stabilizzazione dell'umore a seguito di una dieta chetogenica, che è stata tradizionalmente utilizzata nel trattamento dell'epilessia. I ricercatori hanno esaminato la natura e l'estensione di tali rapporti attraverso uno studio analitico osservazionale dei commenti a testo libero nei forum online sugli effetti  di differenti interventi dietetici (chetogenici, arricchiti con omega-3 o vegetariani) nella stabilizzazione dell'umore in 274 persone con disturbo bipolare.

Ci sono stati 141 (85,5%) commenti a testo libero sulle diete chetogeniche che hanno riportato un impatto positivo sulla stabilizzazione dell'umore.

Le segnalazioni di significativa stabilizzazione dell'umore o remissione dei sintomi per un periodo erano sostanzialmente più elevate per una dieta chetogenica rispetto ad altre diete, molti con rapporti dettagliati sui miglioramenti riscontrati e diversi che durano per periodi prolungati (mesi o anni).

Altre associazioni segnalate includevano meno episodi di depressione (nel 41,2% degli individui), maggiore chiarezza di pensiero e linguaggio (28,2%), aumento di energia (25,9%) e perdita di peso (25,9%).

Nonostante le intrinseche limitazioni dei dati osservativi basati sui self-report pubblicati online, la forza dell'associazione e le relazioni sui benefici sostenuti supportano l'ipotesi che una dieta chetogenica si associ ad effetti benefici sulla stabilizzazione dell'umore. Si dovrebbe usare cautela nell'interpretazione di questi dati fino a quando non sarà possibile effettuare una sperimentazione controllata per esaminare questa ipotesi.

Meccanismo ipotizzato

Gli studi metabolici hanno dimostrato l'interruzione del ciclo TCA nel disturbo bipolare e hanno riportato livelli aumentati di piruvato.

La compromissione della fosforilazione ossidativa e il ciclo dell'acido tricarbossilico (TCA) è un componente chiave con un aumento dei livelli di piruvato dalla glicolisi che suggerisce una ridotta capacità di utilizzare il piruvato all'interno il ciclo TCA. In uno stato di chetosi, alti livelli plasmatici di chetoni come il beta-idrossibutirrato fungono da fonte di energia alternativa e possono fornire acetil coenzima A (acetil-coA) direttamente al ciclo TCA fornendo una via alternativa a quella da piruvato.

Le segnalazioni degli effetti positivi di una dieta chetogenica sulla stabilizzazione dell'umore nel disturbo bipolare sono coerenti con una ridotta formazione di acetil-coA dal piruvato che viene bypassata da questa fonte alternativa di acetil-CoA dai chetoni. Questo, a sua volta, implica una ridotta attività della piruvato deidrogenasi mitocondriale (PDH) o una riduzione del trasporto del piruvato intracellulare attraverso la membrana mitocondriale da parte delle proteine ​​trasportatrici mitocondriali (MPC).
 

Autori: Campbell IH, Campbell H
Fonte: BJPsych Open. 2019 Jul 4;5(4):e58. doi: 10.1192/bjo.2019.49.
Link della fonte : https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6620566/