|

martedì 1 dicembre 2020

Più personalizzata di così non si può!

I risultati dello studio controllato randomizzato NOW

NUTRIZIONE
Immagine nutrizionistaL'adesione alle linee guida nutrizionali per la prevenzione e la gestione delle malattie croniche rimane una sfida nella pratica clinica. Sono necessarie strategie innovative per aiutare a modificare il comportamento alimentare ed ottimizzarlo nel lungo termine.

Uno studio canadese ha utilizzato un programma di intervento sullo stile di vita guidato dalla nutrigenomica per motivare una maggiore aderenza alla dieta e un cambiamento nell'assunzione alimentare a breve, moderato e lungo termine e lo ha confrontato con un intervento dietetico di popolazione gold standard- basato sulla gestione del peso (Group Lifestyle Balance (GLB) / Diabetes Prevention Program (DPP)).

Si tratta di uno studio controllato randomizzato di Nutrigenomics, Overweight / Obesity and Weight Management (NOW), a gruppi paralleli (n = 140). I gruppi di controllo del peso GLB sono stati prerandomizzati 1: 1 per ricevere il programma GLB standard o un programma GLB + nutrigenomica (GLB + NGx) modificato.

Sono stati raccolti tre 24 ore-recall al basale, 3, 6 e 12 mesi utilizzando il metodo a più passaggi convalidato e in cieco rispetto alla randomizzazione.

Ebbene, solo il gruppo GLB + NGx ha ridotto significativamente l'assunzione totale di grassi dal basale al follow-up di 12 mesi (dal 36,0% ± 4,8% kcal al 30,2% ± 8,7% kcal, p = 0,02).

Anche l'aderenza alimentare a lungo termine alle linee guida sui grassi totali e saturi era significativamente maggiore (p <0,05) nel gruppo GLB + NGx rispetto al gruppo GLB standard.

Quindi, non solo gli interventi di controllo del peso guidati dalla nutrigenomica sono interventi di precisione, personalizzati, ma possono motivare miglioramenti a lungo termine nell'assunzione di grassi nella dieta al di sopra e al di là degli interventi standardizzati.
 

Author:Justine Horne, Jason Gilliland, Colleen O'Connor, Jamie Seabrook, Janet Madill

Source:BMJ Nutr Prev Health. 2020 May 21;3(1):49-59. doi: 10.1136/bmjnph-2020-000073. eCollection 2020.