|

martedì 1 dicembre 2020

Sarcopenia, addio!

Uno studio controllato randomizzato

Ricerca Clinica e di Base
Immagine corsaLa sarcopenia è una malattia molto frequente tra gli over 60 e spesso è misconosciuta, ma può portare a fragilità e disabilità e quindi ridurre la qualità della vita.

È possibile prevenirla invecchiando in salute?

Uno studio recentissimo ha voluto determinare l'impatto della supplementazione nutrizionale (proteine ​​del siero di latte, olio di pesce, vitamina D) e dell'esercizio fisico (resistenza ed esercizio aerobico) sulla massa muscolare, la forza muscolare e massa grassa tra gli anziani sarcopenici.

I partecipanti (n = 241) con sarcopenia (età ≥ 60 anni) arruolati da due centri sono stati randomizzati in gruppi sottoposti a integrazione nutrizionale (Nutr), esercizio fisico (Es), nutrizione combinata con esercizio (Nutr + Es) o consulto di routine (controllo) per 12 settimane.

Gli indicatori relativi ai muscoli, la forza della presa e gli indicatori relativi al grasso sono stati confrontati prima e dopo l'intervento.

L'analisi ha dimostrato che tutti gli indicatori erano significativamente differenti tra i gruppi.

Ulteriori confronti a coppie hanno mostrato che rispetto ai controlli, la massa muscolare appendicolare e la forza di presa erano significativamente più alte in Nutr, Es, Nutr + Es, mentre la massa grassa era significativamente inferiore in Nutr e Nutr + Es.

Se confrontata con Es, la massa grassa è diminuita significativamente in Nutr  e Nutr + Es.

Questi risultati indicano che
- La supplementazione nutrizionale ha migliorato la massa muscolare, la forza e la massa grassa tra gli anziani sarcopenici.
- L'esercizio aerobico e di resistenza ha migliorato la massa muscolare e la forza negli anziani sarcopenici.
- L'integrazione alimentare combinata con l'esercizio fisico ha migliorato la massa muscolare, la forza e la massa grassa tra gli anziani sarcopenici.

Un aspetto su cui si può ancora intervenire è quello di diminuire la massa grassa (frequente è l’obesità sarcopenica, associata ad un aumento del rischio di diabete 2) tramite la dieta (chetogenica) in questa popolazione.
 

Author:Ms. Zhuo Li, Ms. Min Cui, Kang Yu et Al.

Source:Applied Physiology, Nutrition and Metabolism