|

mercoledì 2 maggio 2018

Artrite reumatoide: interferenza degli inquinanti ambientali e della genetica sull’avanzamento della patologia

L’artrite reumatoide in individui con una particolare versione di un gene – l’antigene leucocitario umano (HLA) – presenta un aumentato rischio d’insorgenza.

Ricerca Clinica e di Base
imm4Nel frattempo, negli ultimi anni, c’è stato un crescente interesse nel rapporto tra artrite reumatoide e fattori ambientali, come il fumo di sigaretta. Nei fumatori che sviluppano l’artrite reumatoide, la malattia colpisce più duramente. I fumatori che portano anche la variante del gene HLA hanno una probabilità ancora maggiore di sviluppare l’artrite reumatoide e la loro malattia è più grave. Per questi pazienti, questo significa non solo un maggiore dolore e gonfiore, ma anche una distruzione ossea più grave – un aspetto meno noto e più pericoloso della malattia.

In un nuovo studio sui topi, i ricercatori della Michigan Medicine hanno sondato la relazione tra questi due fattori: il gene HLA e gli inquinanti ambientali.

Lo studio ha rivelato la presenza di un particolare enzima che svolge la funzione di canale cellulare tra questi due fattori: singolarmente sono nocivi, ma insieme, risultano disastrosi.

Le sigarette rivestono una delle principali preoccupazioni ambientali nell’artrite reumatoide. Ma molti altri inquinanti ambientali possono anche aiutare a innescare la condizione. Ad esempio, vivere in aree urbane o in prossimità di autostrade è legato all’artrite reumatoide, indipendentemente dall’uso di sigarette.

La diossina chimica può essere la causa. È stato anche dimostrato che la diossina aumenta la gravità in un modello sperimentale di un’altra malattia autoimmune, la sclerosi multipla.

In questo studio è stato infatti dimostrato che l’interazione tra la diossina e la variante del gene HLA attiva eventi noti  per essere associati all’artrite reumatoide, dimostrando in modo abbastanza convincente che questo facilita la distruzione delle ossa.

La degenerazione ossea nell’artrite reumatoide è causata dall’iperattività di alcune cellule ossee chiamate osteoclasti, che assorbono il tessuto osseo; la combinazione di diossina e la variante del gene HLA porta gli osteoclasiti a divenire iperattivi e sovrabbondanti, con conseguente e diretta distruzione dell’osso.

Attualmente, i trattamenti disponibili per l’artrite reumatoide si concentrano principalmente sull’infiammazione, ambito di competenza della Pnei, e della metodologia Pneisystem.

La PneiSystem Academy ha come mission la divulgazione del concetto di terapia incentrata su 4 pilastri fondamentali:
- Ottimizzare le risorse psichiche attraverso l’apprendimento delle tecniche più moderne di gestione dello stress.
- Insegnare come compilare una dieta personalizzata in chiave antiossidante e antinfiammatoria
- Potenziare l’asse psico-immunologico attraverso il movimento, in particolare la danza (Pneisystem Equilibrium Dance)
- Saper selezionare i migliori integratori/ fitoterapici/nutraceutici/principi della low dose medicine e comporre un piano terapeutico centrato sulla persona. 

Per informazioni più dettagliate sulla metodologia Pneisystem, sul corso dedicato alle Terapie in chiave Pnei “TERAPIE INTEGRATE:LIVELLO BASE” del 11-12-13 Maggio 2018 e/o sul Master in Pnei e Pneisystem, contatta l’Academy  al n. 3276626977 o tramite mail all’ indirizzo info@pnei4u.com.