|

martedì 2 ottobre 2018

La chetogenica del benessere

Funziona, eccome!

NUTRIZIONE
imm2Il benessere psicologico, la fame e il controllo di assunzione degli alimenti sono fattori importanti coinvolti nel successo della terapia per la perdita di peso nel trattamento dell'obesità.
 
Un recente studio spagnolo ha valutato la voglia di cibo e alcol, l’attività fisica e sessuale, il sonno e la qualità della vita in pazienti obesi a seguito di una dieta chetogenica molto povera di calorie (VLCK), così come il ruolo del peso perso e della chetosi su questi parametri.
I ricercatori hanno sottoposto venti pazienti obesi  femmine (47.2 ± 10.2 anni e BMI di 35.5 ± 4.4) a una serie di test psicometrici nel corso di una dieta VLCK di 4 mesi in quattro visite successive: basale, chetosi massima, chetosi ridotta, e endpoint.
Ogni soggetto ha agito come proprio controllo.
I cambiamenti nella composizione corporea indotti dalla dieta sono quelli attesi e pertinenti (7,7 unità di BMI perse, 18 kg di massa grassa - 1,2 kg di massa grassa viscerale) e risultano associati ad un miglioramento statisticamente significativo nei punteggi di desiderio di cibo, attività fisica, sonnolenza e sessualità.
Nel complesso, questi risultati si sono tradotti anche in un notevole miglioramento della qualità di vita dei pazienti obesi trattati.
Pertanto, la perdita rapida e sostenuta di peso e massa grassa (FM) indotta dalla dieta VLCK è associata al buon controllo degli alimenti e al miglioramento dei parametri di benessere psicologico nei soggetti obesi, elementi che potrebbero contribuire al successo a lungo termine di questa terapia.
 
Oltre ai fattori biochimici e genetici, in letteratura l'obesità è stata costantemente correlata a una qualità della vita peggiore e ad una minore autostima e ad una minore soddisfazione della vita. 
La dipendenza da cibo, poi, è stata proposta come un fattore causale plausibile che contribuisce all'obesità e al recupero di peso dopo una terapia di perdita di peso, almeno negli stessi individui. Pertanto, è importante controllare questi fattori per raggiungere il successo nella terapia per il controllo ponderale. 
In questo contesto, è stato dimostrato che la dieta VLCK induce una copiosa perdita di peso corporeo che è stata mantenuta per almeno 2 anni. 
Questo metodo di perdita di peso nutrizionale ha prodotto effetti benefici quali la riduzione della massa grassa preservando la massa e la forza del muscolo e mantenendo il tasso metabolico a riposo
 
La dieta
Il programma per la perdita di peso prevede cinque passaggi e aderisce alle più recenti linee guida dell'EFSA 2015 sull'assunzione totale di carboidrati. I primi tre passaggi consistono in una dieta VLCK (600-800 kcal / giorno), bassi livelli di carboidrati (<50 g al giorno dalle verdure) e lipidi (solo 10 g di olio d'oliva al giorno). 
La quantità di proteine ​​ad alto valore biologico variava tra 0,8 e 1,2 g per kg di peso corporeo ideale per garantire che i pazienti soddisfacessero i loro requisiti minimi di corpo e per prevenire la perdita di massa magra. 
Nella fase 1, i pazienti hanno assunto preparazioni proteiche ad alto valore biologico cinque volte al giorno e verdure con bassi indici glicemici. 
Nella fase 2, una delle porzioni proteiche è stata sostituita con una proteina naturale (ad es. Carne o pesce) a pranzo o a cena. 
Nella fase 3, una seconda porzione di proteina naturale a basso contenuto di grassi è stata sostituita per la seconda dose di preparazione di proteine ​​biologiche. 
In tutte queste fasi chetogeniche, integratori di vitamine e minerali, come K, Na. Questi tre passaggi sono stati mantenuti fino a quando il paziente ha perso la quantità target di peso, idealmente l'80%. Quindi, i passaggi chetogenici erano variabili nel tempo a seconda dell'individuo e dell'obiettivo di perdita di peso. Lo stato di chetosi totale è durato solo per 60-90 giorni.
Nelle fasi 4 o 5, terminate le fasi chetogeniche, in base alla quantità di peso perso e il paziente ha iniziato una dieta ipocalorica (800-1500 kcal / giorno). A questo punto, i pazienti hanno subito una progressiva reintegrazione di diversi gruppi alimentari e hanno partecipato a un programma di rieducazione alimentare per garantire il mantenimento a lungo termine della perdita di peso. La dieta di mantenimento consisteva in un piano alimentare bilanciato in carboidrati, proteine ​​e grassi. A seconda dell'individuo, le calorie consumate variavano tra 1500 e 2000 kcal / giorno e l'obiettivo era di mantenere il peso perso e promuovere uno stile di vita sano.
 
Leggi l’articolo originale in full text

 
Autori: Castro AI, Gomez-Arbelaez D, Crujeiras AB, Granero R, Aguera Z, Jimenez-Murcia S, Sajoux I, Lopez-Jaramillo P, Fernandez-Aranda F, Casanueva FF
Fonte:. Nutrients. 2018 Sep 21;10(10). pii: E1348. doi: 10.3390/nu10101348.
Link della fonte: https://www.mdpi.com/2072-6643/10/10/1348
 
DS Medica, da oltre 40 anni si impegna per fornire ai nutrizionisti soluzioni sempre più efficaci per la lotta all’obesità.
Tramite la divisione nutrizione Dietosystem, mette a vostra disposizione tutta l’esperienza e l’innovazione nella Suite Nutrizionale, il software completo per la gestione del paziente obeso.
Per un trattamento “d’urto” del sovrappeso, DS Medica propone Proteonorm, l’integratore a base di proteine del siero di latte di altissima qualità, equilibrate secondo le percentuali fisiologiche aminoacidiche e arricchite da Inosito­lo, Potassio, L-Citrullina, L-Ornitina, L-Carnitina, L-Cistina, Magnesio e Niacina.
Proteonorm è venduto in esclusiva ai nutrizionisti e ai loro pazienti su ricetta del nutrizionista.
E’ disponibile anche come Proteonorm Mousse, un dolce al cucchiaio proteico che spezza la fame e soddisfa il palato.
Proteonorm, nell’ambito del protocollo Dieta Combinata, aiuta a perdere peso e migliora la compliance dei pazienti. Risolve l’urgenza della perdita ponderale e permette di accompagnare il paziente ad abitudini equilibrate per il mantenimento dei risultati raggiunti.

Avete già utilizzato la piattaforma Dieta Combinata? Cliccando qui si può accedere gratuitamente alla piattaforma ed iniziare a compilare piani personalizzati.
 
E per completare l’offerta low-charb, DS Medica mette a disposizione una linea di snack dolci e salati per la soddisfazione del palato nei pazienti a dieta, senza apporto di carboidrati.