|

venerdì 3 maggio 2013

Mense scolastiche: la lotta al sovrappeso infantile si combatte anche qui

Gli istituti che osservano le linee guida alimentari pediatriche vantano alunni più sani. Così suggerisce un recente studio USA.

OBESITÀ INFANTILE
mense scolastiche usa

Gli istituti scolastici le cui mense osservano le raccomandazioni alimentari nazionali costituiscono un modello per la lotta al sovrappeso infantile: i loro alunni presentano infatti un profilo più salutare rispetto alla media nazionale. Questa la conclusione di un recente studio pubblicato sulla rivista Journal of American Medical Association.

L’indagine ha riguardato oltre 4800 alunni provenienti da scuole pubbliche di 40 stati. I ricercatori hanno potuto osservare che negli Stati in cui gli standard alimentari superavano quelli imposti dalle raccomandazioni dell’ US Department of Agriculture (USDA) la prevalenza del sovrappeso infantile, valutata in base ai valori dell’indice di massa corporea, era minore rispetto a laddove gli standard erano inferiori. Inoltre, I ricercatori hanno osservato che negli Stati più virtuosi, la prevalenza dei disordini del peso corporeo tra i giovanissimi era comunque più bassa indipendentemente che i pasti scolastici venissero forniti gratuitamente o a prezzo ridotto, oppure fossero pagamento.

Gli autori hanno sottolineato come il rispetto delle linee guida alimentari da parte della ristorazione collettiva rappresenti un importante strategia di prevenzione contro la diffusione dei disordini metabolici nella popolazione infantile e come il costante adeguamento alle nuove indicazioni derivanti dalla ricerca nutrizionale rappresenti la strada da perseguire in futuro.

Source:Daniel R. Taber, Jamie F. Chriqui, Lisa Powell et al. Association Between State Laws Governing School Meal Nutrition Content and Student Weight Status JAMA Pediatr. 2013