|

lunedì 3 dicembre 2012

Digiuno intermittente, meno calorie e pasti liquidi beneficiano anche il cuore

Il digiuno intermittente combinato con restrizione calorica è efficace nel promuovere la perdita di peso nelle donne ed esercita un effetto cardioprotettivo.

NUTRIZIONE
restrizione_calorica_cardioprotezione

Questi i risultati di un recente studio condotto dai ricercatori dell’Università di Chicago. Il digiuno intermittente è in grado di promuovere la riduzione intenzionale del peso corporeo e corregge alcuni indicatori del rischio della patologia coronarica. L’efficacia di questa strategia potrebbe essere ulteriormente aumentata affiancando un regime di restrizione calorica e l’utilizzo di pasti liquidi, tuttavia nessuno studio ne ha analizzato gli effetti fino ad ora.

Nella presente analisi gli autori hanno sottoposto un gruppo di donne obese (n=54) a due tipi di dieta intermittente con restrizione calorica: una basata su cibi solidi e la seconda su cibi liquidi. Il trial si componeva di due fasi: una prima della durata di due settimane di mantenimento del peso corporeo e una seconda di otto settimane di perdita di peso.

Gli autori hanno osservato che il peso corporeo delle partecipanti si riduceva maggiormente in seguito al consumo della dieta liquida (3.9 +/- 1.4 kg) rispetto a quella solida (2.5 +/- 0.6 kg). Anche la massa grassa si riduceva in modo più pronunciato nel gruppo destinato alla dieta liquida (2.8 +/- 1.2 kg vs 1.9 +/- 0.7 kg). Allo stesso modo, il grasso viscerale risentiva in modo distinto l’effetto delle due diete (0.7 +/- 0.5 kg vs 0.3 +/- 0.5 kg). Infine, i livelli di colesterolo totale e LDL si riducevano anch’essi maggiormente a seguito della dieta liquida rispetto a quella solida (19 +/- 10% e 20 +/- 9% vs 8 +/- 3% e 7 +/- 4%). La dimensione delle particelle di LDL aumentava solo nel gruppo destinato alla dieta liquida, mentre solo in questo gruppo si osservava una riduzione della frequenza cardiaca, della glicemia, dell’insulinemia e dei livelli di omocisteina.

Complessivamente, questi risultati suggeriscono che il trattamento che combina fasi di digiuno intermittenti, restrizione calorica e pasti liquidi rappresenta una valida strategia per favorire la riduzione del peso corporeo nelle donne obese e nel ridurre il rischio cardiovascolare.

Source:Klempel MC, Kroeger CM, Bhutani S et al. Intermittent fasting combined with calorie restriction is effective for weight loss and cardio-protection in obese women. Nutr J. 2012