|

marted́ 4 luglio 2017

Le evidenze della dieta mediterranea per la salute delle ossa

Una meta analisi

NUTRIZIONE
imm4Un gruppo di ricercatori iraniani ha cercato di rivedere sistematicamente i dati disponibili sull'associazione tra aderenza alla dieta mediterranea e la densità minerale ossea (BMD), nonché il rischio di fratture e ha riassunto queste informazioni attraverso una meta-analisi.

Precedenti studi nel campo dell'adesione al MD in relazione alla BMD e al rischio di frattura sono stati selezionati attraverso la ricerca di database PubMed, Scopus, ISI Web e Scienza di Google Scholar prima di giugno 2016 utilizzando le parole chiave rilevanti Mesh e non-Mesh.

Nella meta-analisi, hanno riscontrato che l'aderenza a MD è stata associata ad un rischio ridotto del 21% di frattura dell'anca (RR complessivo complessivo 0,79; 95% CI 0,72-0,87). L'aderenza a MD è stata associata positivamente a livello di colonna vertebrale (differenza media del BMD confrontando le categorie più alte e minime del punteggio MD 0,12, 95% CI 0,06-0,19 g / cm2), del collo femorale (0,10; 0,06-0,15 g / cm2) (0,11; 0,09-0,14 g / cm2).

La meta-regressione degli studi osservazionali inclusi ha rivelato un'associazione lineare inversa lineare tra il punteggio dieta mediterranea e il rischio di frattura dell'anca: anche una sola unità di aumento del punteggio di dieta mediterranea è associata a una riduzione del rischio di frattura dell'anca (RR 0,95, 95 % CI 0,92-0,98 p = 0,01).

L'aderenza al MD è stata associata ad un rischio ridotto di frattura e ad un BMD medio superiore.


 
Autori: Malmir H, Saneei P, Larijani B, Esmaillzadeh A
Fonte: Eur J Nutr. 2017 Jun 21. doi: 10.1007/s00394-017-1490-3.
Link della fonte: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28638994