|

martedì 4 novembre 2014

Pnei e Nutrizione (1/2)

La psiconeuroendocrinoimmunologia studia la connessione tra i sistemi nervoso, endocrino e immunitario e tra questi e la psiche. Il fulcro della Pnei è lo studio dei sistemi dello stress. L’iperattività dei sistemi dello stress genera stress ossidativo e infiammazione.

NUTRIZIONE
pnei

Dall’acronimo Pnei abbiamo derivato il nome dell’innovativo metodo di diagnosi integrata e terapie sistemiche: Pnei 4u®. Nella visione Pnei 4u®, quattro sono i pilastri di una terapia d’avanguardia: farmaci d’eccellenza, programma posturale, strategia nutrizionale antiossidante e antinfiammatoria personalizzata e quello che abbiamo definito “potenziamento emozionale”.

Per potenziamento emozionale intendiamo la capacità del paziente, mediante gli strumenti forniti nelle sessioni di coaching individuale, di modificare il proprio stato emozionale nell’ambito di una manciata di secondi, anche quando il contesto o la situazione siano problematici, e di mantenere tale stato potenziato a volontà. Ciò si rivela particolarmente utile nei pazienti affetti da disturbo compulsivo dell’assunzione di cibo che notoriamente non rispondono ad alcun tipo di dieta.

L’iperattività dei sistemi dello stress induce, in prima istanza, un’aumentata secrezione di cortisolo e catecolamine, i quali, a loro volta, aumentano la produzione di interleuchina 6 da parte del tessuto viscerale sottocutaneo e dell’endotelio vascolare. L’interleuchina 6 promuove la proliferazione della muscolatura liscia vascolare e dei fibroblasti con successiva comparsa di lesioni ostruttive tipiche del danno aterosclerotico. I livelli di interleuchina 6 sono altresì correlati all’indice di massa corporea e all’insulino resistenza, costituendo anche un fattore predittivo nei confronti del diabete di tipo 2 e dell’infarto miocardico. L’interleuchina 6 svolge anche un ruolo chiave nel riassorbimento osseo.

http://www.pnei4u.com/