|

martedì 5 maggio 2015

Celiachia da diagnosticare precocemente

Una combinazione di parametri dell’accrescimento sembra utile per diagnosticare precocemente la malattia celiaca (CD) nei bambini e negli adolescenti.

NUTRIZIONE
celiachia

Uno studio retrospettivo longitudinale finlandese ha analizzato i dati disponibili sin dalla nascita in una popolazione di riferimento, sana, nella fascia di età  0-20 anni, e i dati di bambini e ragazzi con malattia celiaca, nella fascia di età 1-16 anni. Nella popolazione di riferimento, per un totale di 51.332 soggetti, sono stati sviluppati 5 parametri di crescita specifici per l'età e il sesso. Questi parametri sono stati valutati in 177 soggetti con malattia celiaca partendo dalla nascita. Si è così, in sostanza, evidenziato che utilizzando tutti e cinque i parametri insieme era possibile individuare i ragazzi celiaci con una buona accuratezza. Si è anche potuto verificare che quando la specificità dello screening era fissata al 90%, la crescita era già anormale nel 57% delle ragazze con CD e nel 48% dei ragazzi con CD, 2 anni prima della diagnosi certa. Gli autori, quindi, ritengono che questi casi di celiachia avrebbero potuto essere individuati parecchi anni prima da un programma di monitoraggio della crescita già ben consolidato; promuovendo così un intervento terapeutico precoce e forse anche in parte preventivo.

Fonte:

JAMA pediatrics March 2015, Vol 169, No. 3 
Original Investigation | March 2, 2015
Systematic Growth Monitoring for the Early Detection of Celiac Disease in Children