|

giovedì 5 settembre 2013

Bevande zuccherate, a rischio anche i più piccoli

Il consumo di bevande zuccherate pone un serio rischio per i bambini, anche per i più piccoli poichè predispone allo sviluppo del sovrappeso già nei primi anni di vita.

OBESITÀ INFANTILE
bevande zuccherate bambini

Bevande zuccherate: un rischio per i bambini di tutte le età? A quanto pare si. Così almeno dimostra un recente studio condotto dai ricercatori del dipartimenti di pediatria evolutiva dell’Università della Virginia.

Se è un dato accertato che il consumo eccessivo di bevande zuccherate nell’infanzia favorisce l’insorgenza del sovrappeso nell’adolescenza, oggi sappiamo che già ad un’età giovanissima i bambini sono vulnerabili a questo tipo di eccessi. Infatti, come hanno potuto rilevare gli autori della pubblicazione, presentata sulla rivista Pediatrics, il consumo di questi prodotti correla longitudinalmente con le variazioni corporee misurate attraverso l’indice di massa corporea (BMI) in un campione di 9,600 bambini partecipanti allo studio Early Childhood Longitudinal Survey.

Come sospettato dai ricercatori, un maggiore consumo di bevande zuccherate si associava a valori più elevati di BMI all’età di quattro anni, ma non a due. I bambini di cinque anni di età che consumavano bevande quotidianamente presentavano una maggiore probabilità di sviluppare l’obesità. In termini prospettici, i bambini che già all’età di due anni consumavano regolarmente bevande zuccherate presentavano un maggiore incremento del valore di BMI nei due anni successivi rispetto ai bambini che non consumavano del tutto tali prodotti oppure saltuariamente.

In conclusione, allo stesso modo di come si osserva nei bambini di età più avanzata, anche per i più piccoli esiste un pericoloso rischio di sviluppare disordini corporei e, potenzialmente metabolici, associati al consumo di bevande ad elevato contenuto in zuccheri.

Source:Mark D. DeBoer, Rebecca J. Scharf and Ryan T. Demmer Sugar-Sweetened Beverages and Weight Gain in 2- to 5-Year-Old Children Pediatrics 2013