|

martedý 5 settembre 2017

La dieta chetogenica

Parliamone

NUTRIZIONE
imm4Recentemente, molti dei pazienti chiedono una dieta chetogenica. È sicura? Raccomandata?

Nonostante la moda, la chetogenica non è qualcosa di nuovo. In medicina, è usata da quasi 100 anni per trattare l'epilessia resistente ai farmaci, soprattutto nei bambini. Negli anni '70 il Dr. Atkins ha reso popolare la sua dieta a basso contenuto di carboidrati per la perdita di peso che inizia con una fase chetogenica molto stretta di due settimane. Nel corso degli anni, altre diete di moda avevano un approccio simile per la perdita di peso.

Come è strutturata una dieta chetogenica? In sostanza, è una dieta che fa rilasciare i chetoni nel flusso sanguigno. La maggior parte delle cellule preferisce utilizzare lo zucchero nel sangue, che viene dai carboidrati, come la principale fonte di energia del corpo. In assenza di zucchero da cibo nel sangue, il corpo comincia a rompere il grasso immagazzinato in molecole chiamate corpi chetonici (il processo è chiamato chetosi). Una volta raggiunta la chetosi, la maggior parte delle cellule usa i corpi chetonici per generare energia fino a quando non si ricomincia a assumere i carboidrati. Lo spostamento, dall'utilizzo del glucosio circolante alla rottura del grasso immagazzinato come fonte di energia, avviene generalmente in due o quattro giorni di consumo di meno di 20 - 50 grammi di carboidrati al giorno. Questo è un processo altamente individualizzato e alcune persone hanno bisogno di una dieta più limitata per iniziare a produrre abbastanza chetoni.

Poiché manca di carboidrati, una dieta chetogenica è ricca di proteine ​​e grassi. Di solito include una quantità abbondante di carni, uova, carni trasformate, salsicce, formaggi, pesce, noci, burro, olii, semi e verdure fibrose. Perché è così restrittiva, è difficile da seguire nel lungo periodo. I carboidrati normalmente rappresentano almeno il 50% della dieta abituale!

La perdita di peso è la ragione principale per cui i pazienti utilizzano la dieta chetogenica. La ricerca dimostra solide prove in merito a una perdita di peso più veloce.

La dieta chetogenica è stata dimostrata migliorare il controllo dello zucchero nel sangue per i pazienti con diabete di tipo 2, almeno a breve termine. Ci sono ancora controversie quando consideriamo l'effetto sui livelli di colesterolo. Alcuni studi mostrano che alcuni pazienti hanno un aumento dei livelli di colesterolo all'inizio, solo per vedere il colesterolo ridursi alcuni mesi dopo. Tuttavia, non esiste una ricerca a lungo termine che analizza i suoi effetti nel tempo sul diabete e sul colesterolo alto.

Una dieta chetogenica potrebbe essere un'alternativa interessante per trattare determinate condizioni e può accelerare la perdita di peso. Ma è difficile da seguire e può essere pesante assumere le proteine dalla carne rossa e altri alimenti grassi, lavorati e salati notoriamente malsani. Utile si è rivelato coniugare un integratore proteico con alimenti a basso indice glicemico, evitando i grassi e i sali contenuti nelle carni e nei salumi.
Si può sfruttare la chetogenica per un attacco d’urto, per ridurre il peso e accompagnare il paziente ad abbracciare cambiamenti sostenibili a lungo termine, quali quelli di una dieta equilibrata, ricca di frutta e verdura molto colorata, carni magre, pesce, cereali integrali, noci, semi, olio d'oliva.

Non è da dimenticare che la fase chetogenica può comunque essere ripetuta ciclicamente!

Per un trattamento “d’urto” del sovrappeso, DS Medica propone Proteonorm, l’integratore a base di proteine del siero di latte di altissima qualità, equilibrate secondo le percentuali fisiologiche aminoacidiche e arricchite da Inosito­lo, Potassio, L-Citrullina, L-Ornitina, L-Carnitina, L-Cistina, Magnesio e Niacina.
Proteonorm è venduto in esclusiva ai nutrizionisti e ai loro pazienti su ricetta del nutrizionista.
E’ disponibile anche come Proteonorm Mousse, un dolce al cucchiaio proteico che spezza la fame e soddisfa il palato.
 
Proteonorm, nell’ambito del protocollo Dieta Combinata, aiuta a perdere peso e migliora la compliance dei pazienti. Risolve l’urgenza della perdita ponderale e permette di accompagnare il paziente ad abitudini equilibrate per il mantenimento dei risultati raggiunti.
 
Avete già utilizzato la piattaforma Dieta Combinata? Cliccando qui si può accedere gratuitamente alla piattaforma ed iniziare a compilare piani personalizzati.
DS Medica, da oltre 40 anni si impegna per fornire ai nutrizionisti soluzioni sempre più efficaci per la lotta all’obesità.
Tramite la divisione nutrizione Dietosystem, mette a vostra disposizione tutta l’esperienza e l’innovazione nella Suite Nutrizionale, il software completo per la gestione del paziente obeso.