|

martedý 6 dicembre 2016

Perdere peso giova al cervello

Sappiamo che essere in sovrappeso/obesi non fa bene al cervello. Perdere peso migliora la funzione cognitiva? Ci risponde una metanalisi

Ricerca Clinica e di Base
imm1Mentre l'obesità è associata ad un più alto rischio di deterioramento cognitivo, l'influenza della perdita di peso sulla funzione cognitiva in persone obese / sovrappeso è da chiarire.

E’ stata condotta una meta-analisi di studi randomizzati e controllati (RCT) e studi longitudinali per valutare l'influenza della perdita di peso volontaria sulla funzione cognitiva in individui obesi / sovrappeso.

Sono stati inclusi studi 20 studi di interventi per la perdita di peso (dieta, attività fisica, chirurgia bariatrica) su diverse funzioni cognitive (memoria, attenzione, funzioni esecutive, la lingua e la velocità del motore) di cui 7 RCT = 328 trattati vs 140 controlli e 13 studi longitudinali = 551 partecipanti.

La perdita di peso è risultata  associata ad un significativo miglioramento della attenzione e della memoria in entrambi gli studi longitudinali e RCT, così come la funzione esecutiva e il linguaggio.

I ricercatori possono così affermare che la perdita di peso intenzionale nelle persone obese / sovrappeso è associata a miglioramenti nelle prestazioni cognitive.
 


Autori: Veronese N, Facchini S, Stubbs B, Luchini C, Solmi M, Manzato E, Sergi G, Maggi S, Cosco T, Fontana L.
Fonte: Neurosci Biobehav Rev. 2016 Nov 24. 
Link della fonte: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27890688