|

martedý 7 giugno 2011

Cacao e colesterolo

Un consumo quotidiano di 40 grammi di polvere di cacao e 550 ml di latte scremato sono associati a un aumento del colesterolo HDL e a una riduzione dell'LDL.

Un gruppo di ricercatori dell'università di Barcellona ha condotto uno studio su 42 soggetti volontari sani di età media 70 anni, che ricevevano per 4 settimane consecutive 500 ml di latte scremato e 40 g di polvere di cacao, al giorno. Al termine dell'osservazione i ricercatori hanno dimostrato che i livelli di colesterolo HDL erano aumentati del 5% rispetto al valore iniziale e quelli del colesterolo LDL erano diminuiti del 14%. In 40 grammi di polvere di cacao vi sono ben 495.2 mg di polifenoli e 425.7 mg di pro-antocianidine, due molecole dalla forte azione anti ossidante. Sebbene i meccanismi non siano del tutto compresi, i risultati sembrano dovuti al forte contenuto in polifenoli del cacao: i polifenoli potenzierebbero la produzione dell'apolipoproteina (Apo) A1, la maggior componente proteica delle HDL. Ritorna al modello di dieta antiossidante, la nostra osservazione inevitabilmente ricade sul primo articolo, che poneva la relazione tra latte e acne; in pratica: la colazione con solo un bicchiere di latte e tanto cacao in polvere, oltre a renderla più gustosa, salvaguarderebbe il ruolo delle HDL e la specifica funzione protettiva delle stesse.

Source:Nutr Metab Cardiovasc Dis. 2011 May 5. [Epub ahead of print]Regular consumption of cocoa powder with milk increases HDL cholesterol and reduces oxidized LDL levels in subjects at high-risk of cardiovascular disease