|

martedì 7 ottobre 2014

Obesità adolescenti: quanto conta l’allattamento al seno?

Secondo i risultati ottenuti dallo studio HELENA, l’allattamento al seno avrebbe un effetto protettivo non significativo contro lo sviluppo di obesità e sovrappeso nell’adolescenza.

OBESITÀ INFANTILE
adolescenti

Lo studio HELENA (Healthy Lifestyle in Europe by Nutrition in Adolescence) ha coinvolto 3.528 ragazzi provenienti da 10 città europee sottoposti alle misure del peso corporeo, dell'altezza, delle pliche cutanee sottoscapolari e della circonferenza vita. L'allattamento al seno, l’abitudine al fumo, e lo status socioeconomico dei genitori sono stati valutati mediante questionari auto-somministrati.

La dieta abituale è stata valutata utilizzando un FFQ 24h recall. L'analisi di regressione delle misure effettuate, dopo la correzione dei fattori confondenti, ha mostrato una tendenza non significativa per un effetto protettivo dell'allattamento al seno verso i più alti percentili di adiposità nei ragazzi, ma non nelle ragazze.

Secondo gli autori, dunque, questo primo studio europeo, che ha considerato un ampio insieme di fattori che influenzano la composizione corporea degli adolescenti, ha sostanzialmente mostrato un trend non significativo verso un effetto protettivo dell'allattamento al seno sui più alti percentili di adiposità addominale. In pratica, la questione dei vantaggi dell’allattamento al seno, per ciò che riguarda l’eventuale sviluppo di obesità, non è ancora del tutto chiara.

Fonte:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25277836
Obes Facts. 2014 Oct 1;7(5):289-301. [Epub ahead of print]
Breastfeeding Shows a Protective Trend toward Adolescents with Higher Abdominal Adiposity.