|

martedì 8 settembre 2020

Proteine del siero di latte negli anziani

Aggiungere anni alla vita

Ricerca Clinica e di Base
Immagine integratoreUn gruppo di ricercatori italiani ha esaminato recentemente le prove scientifiche disponibili sugli effetti della supplementazione di proteine ​​del latte vaccino (CPS) sulla salute negli anziani. 

Complessivamente, sono stati inclusi 103 studi. Diversi studi hanno esplorato il ruolo della CPS nella conservazione o nel miglioramento della massa muscolare tra soggetti sani (40 studi) e pazienti pre-fragili, fragili o sarcopenici (14), con evidenza di effetti benefici. 

Altri studi hanno valutato l'effetto della CPS su ossa (12), malattie cardiovascolari (8), invecchiamento e infiammazione (7), malattia polmonare cronica (4), funzione neurocognitiva (4) e vaccini (2), con una debole evidenza di positività.

Sette studi nel campo del metabolismo delle proteine ​​hanno studiato il ruolo della CPS come importante contributo alle esigenze nutrizionali. Altre aree di indagine sono considerate negli ultimi cinque studi. 

In sintesi, gli effetti benefici della CPS nel raggiungimento degli obiettivi nutrizionali legati all'età, nel preservare la massa muscolare e nel recupero dopo il ricovero possono essere particolarmente rilevanti negli anziani. Diversi studi inclusi in questa recensione sono stati concordi nell'identificare le proteine del siero di latte come buone fonti nutrizionali nella popolazione che invecchia, soprattutto perché sono digeriti rapidamente e ben assorbiti, ricchi di aminoacidi essenziali e di leucina e in grado di stimolare la sintesi proteica muscolare senza sopprimere l’assunzione di energia o aumentare la massa grassa. Queste caratteristiche sono molto rilevanti per le persone anziane, tenendo conto che la perdita muscolare (in massa e in forza), l'anoressia e la sarcopenia, con e senza obesità, sono frequenti in questo gruppo della popolazione.
 

Author:Barbara Zanini, Anna Simonetto, Matilde Zubani, Maurizio Castellano, Gianni Gilioli

Source:Nutrients. 2020 Aug 23;12(9):E2548. doi: 10.3390/nu12092548.