|

martedì 10 gennaio 2017

Intestino irritabile: la dieta aiuta i bambini

Un piccolo studio dimostra che la dieta migliora i sintomi di IBD

NUTRIZIONE
imm3La dieta come unico intervento può portare i bambini con colite ulcerosa e morbo di Crohn alla remissione clinica, lo suggerisce un piccolo studio pubblicato online il 27 Dicembre 2016 nel Journal of Clinical Gastroenterology.

IBD è una malattia infiammatoria cronica idiopatica intestinale associata a disbiosi fecale. La dieta è l’opzione terapeutica potenziale in quanto la modifica della disbiosi fecale potrebbe diminuire l'infiammazione intestinale.

Per saperne di più sulla patologia, è disponibile l’ebook di evidence based medicine in inglese.

Dodici pazienti pediatrici, di età compresa tra 10 e 17 anni, con malattia di Crohn o colite ulcerosa sono stati  trattati con una dieta specifica per 12 settimane e ogni 2 settimane sono stati valutati i sintomi clinici di malattia e i parametri infiammatori ematici.

La dieta utilizzata è detta “dieta a carboidrati specifici (SCD)”, e rimuove i cibi elaborati e gli zuccheri (tranne il miele), latticini e cereali. Comprende solo verdure, frutta, carni e noci - cibi naturali ricchi di sostanze nutritive.

Dopo 3 mesi, 8 ragazzi hanno dimostrato remissione della malattia, 2 non sono stati complianti alla dieta e solo 2 non hanno risposto al trattamento.

La proteina C reattiva, indice di infiammazione, si è significativamente ridotta.

Le analisi del microbioma fecale hanno mostrato una disbiosi distintiva per ogni individuo e nella maggior parte dei partecipanti allo studio ci sono stati cambiamenti significativi nella composizione microbica dopo dieta.

Lo studio è stato progettato per essere preliminare e per testare la sicurezza e la potenziale efficacia e i risultati devono essere interpretati come tali, non essendoci alcun gruppo di controllo e considerando la dimensione molto piccola dei pazienti.
 

 

 

Author:Suskind, David L. MD; Cohen, Stanley A. MD; Brittnacher, Mitchell J. PhD; Wahbeh, Ghassan MD; Lee, Dale MD; Shaffer, Michele L. PhD; Braly, Kimberly RD; Hayden, Hillary S. PhD; Klein, Jani BA; Gold, Benjamin MD; Giefer, Matthew MD; Stallworth, Angela

Source:Journal of Clinical Gastroenterology: doi: 10.1097/MCG.0000000000000772