|

martedì 10 giugno 2014

Adolescenti e spuntini

L'associazione tra le abitudini di spuntini e il sovrappeso non è ancora chiara, specie negli adolescenti.

NUTRIZIONE
adolescenti

In proposito, un gruppo di ricercatori italiani di Torino, ha studiato le abitudini alimentari di 400 adolescenti scelti a caso; quelli con BMI ≥ 85° percentile sono stati considerati in sovrappeso/obesi. Tutti i partecipanti sono stati classificati per l’apporto calorico da snack (<15%, 15-2%, >20%), la frequenza degli spuntini (1, 2, ≥3), e il tempo di consumo dello snack più calorico (mattina, pomeriggio, sera).

Si è così dapprima evidenziato che solo una minoranza (13/400, 3,3%) non consumava alcun tipo di snack; e 5/13 (38,5%) erano in sovrappeso/obesi. Nella maggioranza degli snacker (387/400), le prevalenze di sovrappeso/obesità sono state rispettivamente 10,4%, 14,4%, 20,5% in quelli che consumavano <15% 15-10% e> 20% del loro apporto energetico quotidiano dagli snack.

Il RR (rischio relativo) sovrappeso/obesità erano rispettivamente 1,35 e 2,32 per il 15-20% e> 20% di calorie / giorno da spuntini. La prevalenza di sovrappeso e obesità era associata a consumi di 2 e ≥ 3 / spuntini al giorno. Infine gli snack più calorici sono stati consumati la mattina e il pomeriggio e il 28,6% degli “snacker” serali (28/387) erano in sovrappeso/obesi.

Fonte:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24897170
J Pediatr Gastroenterol Nutr. 2014 Jun 2. [Epub ahead of print]
Impact of Snacking Pattern on Overweight and Obesity Risk in A Cohort of 11-13-y Adolescents.