|

martedý 10 luglio 2018

Lenticchie invece delle patate

E la glicemia postprandiale ne giova!

NUTRIZIONE
imm2E' quanto affermano i ricercatori canadesi.

In uno studio randomizzato crossover con 48 partecipanti, la relativa risposta glicemica postprandiale è stata ridotta di circa il 35% quando 50 g di carboidrati forniti da patate sono stati parzialmente sostituiti con lenticchie. Allo stesso modo, la risposta glicemica di un pasto che forniva 50 g di carboidrati dal riso bianco è stata ridotta del 20% quando metà del riso è stata sostituita con lenticchie.

Lo studio, condotto da Dita Moravek, un dottorando presso il Dipartimento di salute umana e scienze nutrizionali dell'Università di Guelph, in Ontario, Canada, è stato pubblicato di recente sul Journal of Nutrition.

Lo studio ha anche dimostrato che sia l'area incrementale sotto la curva dell’insulina plasmatica che la concentrazione massima erano significativamente diminuite quando le lenticchie venivano combinate con la patata, ma non con il riso (P <.001).

I risultati possono avere implicazioni per la prevenzione del diabete e altre condizioni causate o esacerbate da livelli di glucosio non regolare.

I legumi sono i semi essiccati di ceci e piselli, lenticchie e fagioli. I ricercatori dicono che hanno scelto la farina di lenticchie rispetto ad altri legumi perché le lenticchie mostrano un'idrolisi più lenta e un indice glicemico ancora più basso rispetto alle farine di ceci e fagioli.

Tuttavia, "poiché questo lavoro è stato condotto in soggetti adulti sani, sono necessarie maggiori informazioni sugli effetti dei legumi in altre popolazioni come le donne in sovrappeso o obese, in postmenopausa, anziani e individui a rischio per il diabete di tipo 2".

Comunque i legumi sono facili da preparare, a basso costo e un'aggiunta salutare a qualsiasi piano alimentare: ci sono centinaia di varietà in tutto il mondo.

Lo studio non ha però valutato l'effetto dei legumi sui livelli di glicemia post-pasto quando assunti come parte di un pasto più convenzionale che include una fonte di proteine ​​e verdure e un amido. "Le persone di solito non mangiano solo riso o lenticchie a un pasto".

Assumere un pasto che contiene una fonte di proteine ​​insieme a un cibo ad alto indice glicemico "comporterà anche una minore risposta glicemica post-pasto".
 

Autori: D Moravek, AM Duncan, LB VanderSluis, SJ Turkstra, EJ Rogers, JM Wilson, A Hawke, D Dan Ramdath
Fonte:  The Journal of Nutrition, Volume 148, Issue 4, 1 April 2018, Pages 535–541,https://doi.org/10.1093/jn/nxy018
Link della fonte: https://academic.oup.com/jn/article-abstract/148/4/535/4965930?redirectedFrom=fulltext
 
Dietosystem, da sempre a fianco dei nutrizionisti italiani, vi propone la Suite Nutrizionale, il software che fa da cassetta degli attrezzi per il professionista della nutrizione. 
La Suite coniuga l’analisi alimentare, l’analisi della composizione corporea e la plicometria per arrivare al trattamento dietetico super personalizzato.