|

martedì 11 dicembre 2018

Microbiota, infiammazione intestinale e Parkinson

L'infiammazione, specie se avviene nell’intestino, contribuisce allo sviluppo di numerose patologie: le malattie infiammatorie intestinali, la malattia di Parkinson e il diabete mellito di tipo 2.

NUTRIZIONE
imm2Recenti evidenze mostrano che il sistema nervoso enterico (ENS) informa l'ipotalamo dello stato nutrizionale al fine di controllare l'ingresso del glucosio nelle cellule. Nel diabete di tipo 2, questa rete di comunicazione tra cervello e intestino  (asse intestino-cervello) è completamente disturbata portando all'insorgenza di iperglicemia e insulino-resistenza.
 
In effetti, i neuroni ENS sono in gran parte bersagliati da nutrienti (lipidi, peptidi…) ma anche da fattori infiammatori di diversa origine (dalle cellule dell’ospite e dal microbiota intestinale).  Per questo il sistema intestino-cervello è ora considerato un attore importante anche nel controllo della glicemia.
 
Alla luce di queste acquisizioni, il targeting della coppia ENS/infiammazione potrebbe rappresentare una soluzione terapeutica interessante per il trattamento delle malattie metaboliche.
 
Di questo si parla in una recente revisione che prende in considerazione sia il sistema di comunicazione alterato nell’infiammazione tra intestino e cervello, sia il ruolo chiave del microbiota intestinale  in condizioni fisiologiche. Si discute anche brevemente il suo potenziale contributo e ruolo sui sistemi immunitario e neuronale.

Leggi l’articolo originale in full text


Fonte: Front Neurosci 2018 Oct 10;12:725 Inflammation and Gut-Brain Axis During Type 2 Diabetes: Focus on the Crosstalk Between Intestinal Immune Cells and Enteric Nervous System. 
Autori: 
Bessac A et al
Link della fonte: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6191495/
 
A gennaio 2019 la Suite Nutrizionale Dietosystem®, che coniuga l’analisi alimentarel’analisi della composizione corporea e la plicometria per arrivare al trattamento dietetico personalizzato si arricchisce con le novità della release 16  che contiene il nuovo modulo dedicato ad alcune malattie neurologiche in cui vi sono importanti implicazioni nutrizionali  – Parkinson – Alzheimer - Epilessia.