|

martedý 12 gennaio 2021

La concentrazione Ŕ importante!

Effetti della dieta chetogenica e dei corpi chetonici sul sistema cardiovascolare

Ricerca Clinica e di Base
Immagine vaso sanguignoI corpi chetonici sono mediatori centrali della salute metabolica e sono molti gli effetti benefici di una dieta chetogenica che incidono su metabolismo, patologie neuronali e, in una certa misura, tumorigenesi, sia in modelli animali che nella ricerca clinica.

I corpi chetonici, prodotti endogenamente dal fegato, agiscono pleiotropicamente come intermedi metabolici, molecole di segnalazione e modificatori epigenetici. L'endotelio e il sistema vascolare sono regolatori centrali dello stato metabolico dell'organismo e diventano disfunzionali nelle malattie cardiovascolari, nell'aterosclerosi e nelle complicanze micro e macrovascolari del diabete.

Poiché i corpi chetonici circolanti fisiologici possono raggiungere concentrazioni millimolari, l'endotelio è la linea cellulare di prima linea ad essi esposta.

Mentre nella chetoacidosi diabetica alte concentrazioni corporee di chetoni sono dannose per il sistema vascolare, recenti ricerche hanno dimostrato che i corpi chetonici in un intervallo più basso possono esercitare effetti benefici sul funzionamento delle cellule endoteliali modulandone lo stato infiammatorio, la senescenza e il metabolismo.

A basse concentrazioni, i corpi chetonici prodotti per via endogena dopo una dieta chetogenica possono rivelarsi utili per migliorare la funzione endoteliale e, di conseguenza, per le patologie in cui si verifica il danno endoteliale.

Alcuni degli effetti: riduzione di LDL, trigliceridi, pressione, emoglobina glicata, glicemia, peso corporeo, infiammazione e aumento di HDL, corpi chetonici (5-7 mM), iperacilazione dell’istone, neuroprotezione, beta-idrossi butirilazione dell’istone, insulino-sensibilità.
 

Author:Souad Nasser, Varvara Vialichka, Marta Biesiekierska, Aneta Balcerczyk, Luciano Pirola

Source:World J Diabetes. 2020 Dec 15;11(12):584-595.doi: 10.4239/wjd.v11.i12.584.