|

martedý 12 giugno 2012

Sindrome metabolica e cioccolato

Il cioccolato fondente potrebbe essere utile nella prevenzione delle complicanze cardiovascolari della sindrome metabolica.

NUTRIZIONE
cioccolato

Questo in sostanza il risultato di uno studio condotto in Australia nel quale sono stati osservati 2013 soggetti ipertesi che rispondevano ai criteri per la sindrome metabolica, senza storia di malattie cardiovascolari e non sottoposti a terapia anti-ipertensiva.

Con l’ipotesi primaria di verificare gli effetti costo-beneficio di un trattamento a base di cioccolato, si è potuto evidenziare che il consumo quotidiano di cioccolato fondente (contenuto di polifenoli pari a 100 g) può ridurre gli eventi cardiovascolari del 85 (intervallo di confidenza 95% 60 a 105) per 10 000 abitanti trattati in 10 anni. 

Gli autori dunque ritengono che la proposta di un trattamento a base di cioccolato fondente, potrebbe essere utile nella prevenzione di eventi cardiovascolari, anche per gli effetti positivi mostrati sull’ipertensione e sul livello di colesterolo plasmatico

Fonte:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22653982 BMJ. 2012 May 30;344:e3657. doi: 10.1136/bmj.e3657.  The effectiveness and cost effectiveness of dark chocolate consumption as prevention therapy in people at high risk of cardiovascular disease: best case scenario analysis using a Markov model.