|

venerdì 12 luglio 2013

Dieta vegana: valida strategia per battere il peso

L’adozione di uno stile alimentare basato su frutta e verdura promuove la riduzione del peso e migliora il profilo cardiovascolare. Risultati dallo studio GEICO.

NUTRIZIONE
dieta vegana

L’alimentazione a base di prodotti vegetali, e quinda povera in grassi, rappresenta un’eccellente strategia nella terapia dell’obesità e nella prevenzione delle patologie cardiovascolari associate ai disordini del peso corporeo. È questa la conclusione di uno studio prospettico recentemente conclusosi (GEICO study) coordinato dai ricercatori della George Washington University School of Medicine and Health Sciences.

L’analisi ha testato l’impatto sul profilo antropometrico, lipidico biochimico e cardiaco di un intervento della durata di 18 settimane in cui un vasto campione di soggetti sovrappeso e obesi (BMI>25 kg/m2) con o senza una precedente diagnosi di diabete mellito di tipo 2 veniva randomizzato ad un piano alimentare vegano interamente basato su prodotti di origine vegetale e quindi virtualmente privo di grassi, oppure ad un’alimentazione controllo.

Gli autori della pubblicazione, presentata sulla rivista European Journal of Clinical Nutrition, hanno potuto constatare che, al termine del periodo di studio, la riduzione media del peso corporeo era pari a 4.3 kg tra coloro destinati al piano terapeutico e solamente di 0.08 kg tra gli individui controllo. Non solo, anche le concentrazioni di colesterolo totale e lipoproteine a bassa densità si riducevano in modo decisamente più marcato nel gruppo di intervento (-13.7 e 13.0 vs. 1.3 e 1.7 mg/dl, rispettivamente). Infine, anche i valori di emoglobina glicata HbA1C  un indicatore della tolleranza al glocosio e del metabolismo glucidico variavano in modo più significativo in seguito al trattamento (0.7 vs. 0.1%).

L’adozione di uno stile aliementare di tipo vegetariano, dunque, può costituire una strategia altamente efficace per il controllo dei disordini metabolici e rientra quindi nello spettro degli interventi al quale il medico nutrizionista può ricorrere nella gestione del paziente obeso. 

Source:S Mishra, J Xu, U Agarwal et al. A multicenter randomized controlled trial of a plant-based nutrition program to reduce body weight and cardiovascular risk in the corporate setting: the GEICO study European Journal of Clinical Nutrition (2013) 67, 7