|

martedì 14 gennaio 2014

Tè e caffè per il controllo del peso?

Il tè ricco di caffeina e catechine sembra utile per mantenere il peso corporeo sotto controllo. Ma forse non vale per tutti.

NUTRIZIONE
tè

Il mantenimento di un buon livello di dispendio energetico giornaliero durante la perdita di peso e il mantenimento del peso, appaiono importanti quanto mantenere la sazietà riducendo l'apporto energetico. In questo contesto, diversi tipi di tè ricchi di caffeina (CCRTs) sono stati proposti (tè verde, tè olong e tè bianchi), così come la caffeina da sola, come strumenti per mantenere o migliorare il dispendio energetico e per aumentare l'ossidazione dei grassi.

In particolare i polifenoli del tè sono stati proposti per contrastare la diminuzione del tasso metabolico che è normalmente presente durante la perdita di peso. I loro effetti possono essere di particolare importanza durante il mantenimento del peso dopo la perdita di peso iniziale.

D’altro canto, anche se l'effetto termogenico del tè CCRT, ha il potenziale per produrre effetti significativi su tali obiettivi metabolici, nonché sull'assorbimento dei grassi e l'assunzione di energia, probabilmente attraverso il suo impatto sull'espressione genetica del microbiota, un risultato clinicamente significativo dipende anche dalla compliance soggettiva dei pazienti.

Le limitazioni di questo approccio, nel trattamento dell’obesità, richiedono ulteriori considerazioni, compresi fattori come la predisposizione genetica, l'assunzione di caffeina abituale, la composizione delle catechine e la dose assunta. Questo è quanto, in sostanza, si discute in una revisione centrata sull’opportunità di trattare le persone obese con tè ricco di catechine e caffeina. Ma non senza la pianificazione di una dieta adeguata e di un monitoraggio periodico dello stato nutrizionale.

Fonte:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24172301
Am J Clin Nutr. 2013 Dec;98(6):1682S-93S. doi: 10.3945/ajcn.113.058396. Epub 2013 Oct 30.
Catechin- and caffeine-rich teas for control of body weight in humans.