|

venerdì 14 marzo 2014

Poco sonno causa di scelte alimentari sbagliate negli adolescenti

Una scarsa durata del sonno notturno sembra influire sull’alimentazione degli adolescenti determinando una preferenza per cibi poco salutari.

NUTRIZIONE
sonno adolescenti alimentazione

La qualità del sonno notturno potrebbe rappresentare un importante fattore capace di influenzare l’alimentazione degli adolescenti e quindi lo stato di salute complessivo.

Una recente evidenza a sostegno di questa associazione proviene da uno studio condotto presso la Stony Brook University di New York nel quale è stato possibile riscontrare una significativa correlazione tra la durata del sonno notturno e le scelte alimentari dei ragazzi.

La durata del sonno è già stata associata a numerosi aspetti della salute degli adolescenti, primo fra tutti l’indice di massa corporea (BMI) e alcuni parametri metabolici indicativi di un potenziale rischio di sviluppare patologie come il diabete.

Nello studio i ricercatori hanno analizzato le informazioni disponibili relative a 13.284 adolescenti registrati nel National Longitudinal Study of Adolescent Health, esaminando in particolare la relazione tra la durata del sonno notturno e il consumo di frutta e verdura e di cibo fast-food.

In questo modo è stato possibile chiaramente riscontrare che i ragazzi che presentavano una durata media del sonno inferiore alle otto ore giornaliere raccomandate erano anche più propensi a consumare con frequenza cibo fast-food e, in modo ancora più marcato, meno porzioni settimanali di frutta e verdura rispetto ai coetanei che riposavano otto o più ore a notte.

Lo studio ha quindi sottolineato l’importanza del sonno notturno nel mediare la condizione di salute degli adolescenti, evidenziandone l’impatto sulla qualità dell’alimentazione.

Source:Kruger AK, Reither EN, Peppard PE et al. Do sleep-deprived adolescents make less-healthy food choices? Br J Nutr. 2014