|

martedì 14 marzo 2017

La crisi della nutrizione

Non solo scoraggiare, ma anche incoraggiare

NUTRIZIONE
imm3Gran parte dei decessi avviene a causa di malattie cardiache, ictus e diabete e sono associati con una alimentazione non ottimale.

Il maggior numero di decessi dieta-correlati sono legati a elevato apporto di sodio, basso intake di semi, alto consumo di salumi, frutti di mare a basi omega-3, basso intake di verdure, frutta e molto zucchero e bevande zuccherate.

Una maggiore assunzione di specifici alimenti minimamente trasformati come frutta, verdura, noci, cereali integrali, pesce, oli vegetali e una ridotta assunzione di sale, salumi e bevande zuccherate sembrano essere fondamentali  priorità per le raccomandazioni alimentari. Già… sembrano…

I ricercatori hanno utilizzato modelli di valutazione comparativi del rischio, facendo leva su più fonti di dati, compresi i dati rappresentativi a livello nazionale sulla demografia della popolazione, le abitudini alimentari e la mortalità, per stimare il numero e la frazione di morti per malattie CV negli Stati Uniti relativi alla dieta non ottimale.

Si stima che 318.656 (45,4%) dei 702,308 morti di mallatia cardiaca negli Stati Uniti nel 2012 sono stati associati con 10 fattori dietetici che hanno "prove probabili o convincenti" di esserne causa: assunzione di sodio in eccesso (9,5%), seguita da basso apporto di dadi / semi (8,5%), alto consumo di carni trasformate (8,2%), bassa di pesce grassi omega-3 ( 7,8%), bassa assunzione di verdure (7,6%) e frutta (7,5%), alta bevande zuccherate (7,4%), basso apporto di cereali integrali (5,9%) e grassi polinsaturi (2,3%), e alto consumo di carni rosse non trasformati (0,4%).

Questi risultati suggeriscono che quasi la metà di tutti i decessi per malattie cardiache, ictus e diabete sono direttamente causati da una cattiva alimentazione.

A livello clinico, i risultati ricordano ai professionisti non solo di consigliare i loro pazienti a diminuire l'assunzione di fattori dietetici poveri, come il sodio, salumi e bevande zuccherate, ma anche di aumentare i buoni comportamenti alimentari come l'assunzione di noci e semi e frutta e verdura.

In questo, Dietosystem ti aiuta.

Puoi sfruttare l’esperienza e le tecnologie Dietosystem pagando solo quando le usi. Oggi, la Suite Nutrizionale è anche in versione On demand. Questa modalità è consigliata ai professionisti che vogliono offrire la miglior soluzione nutrizionale per il trattamento dei disturbi ponderali e di oltre 360 condizioni fisiopatologiche senza dover sostenere alcun investimento. Particolarmente indicata anche all’avviamento della propria attività libero professionale o nel completamento dell’offerta ai propri pazienti.

Qui ulteriori informazioni



Autori:. Renata MichaJose L. Peñalvo Frederick Cudhea, et al
Fonte: JAMA. 2017; 317: 908-909, 912-924
Link della fonte: http://jamanetwork.com/journals/jama/article-abstract/2608221