|

martedý 14 giugno 2016

Proteine del siero di latte e salute

Una revisione degli studi di intervento

NUTRIZIONE
imm4La prevalenza di malattie cardiometaboliche è un notevole onere per il governo della salute pubblica in tutto il mondo.

Da studi recenti sembra ci sia una associazione inversa tra aumento del consumo di latticini e riduzione del rischio di malattie cardiometaboliche.

Le proteine ​​del latte possono avere un ruolo importante sulla salute umana sia rispetto al miglioramento della pressione sanguigna (BP), sia sui parametri lipidici che sul controllo del glucosio.

Una revisione da parte di ricercatori del Regno Unito ha analizzato criticamente le evidenze sugli effetti della caseina e delle proteine ​​del siero di latte in relazione alla funzione metabolica.

Ci sono prove da studi clinici a breve termine che valutano le risposte postprandiali dell’ingestione di latte e​​suggeriscono benefici sulla funzione vascolare indipendente da BP, così come il miglioramento nella omeostasi glicemica.

Gli interventi a lungo termine sono stati meno conclusivi, alcuni mostrano vantaggi, altri indicano una mancanza di miglioramento della funzione vascolare.

Durante consumo cronico BP sembra si sia abbassata e sia la dislipidemia che l’iperglicemia sembrano essere controllate.

Un numero limitato di studi ha indagato gli effetti delle proteine ​​del latte sullo stress ossidativo e l'infiammazione.

Il meccanismo più probabile dell’azione favorevole da parte delle proteine del siero di latte è quello di migliorare la resistenza dei tessuti periferici all'insulina.

L'assunzione di pasti arricchiti con proteine ​​del latte nella dieta abituale può provocare effetti benefici sulla salute cardiometabolica.

Ulteriori studi saranno in grado di confermarlo.


Autori: Fekete ÁA, Givens DI, Lovegrove JA
Fonte: . Proc Nutr Soc. 2016 May 6:1-14. [Epub ahead of print]
Link della fonte: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27150497?dopt=Abstract