|

martedý 15 gennaio 2019

Mediterranea batte tutte le altre!

Anche per la funzione del microcircolo

NUTRIZIONE
imm2La Dieta Mediterranea si è guadagnata il primo posto come migliore dieta complessiva nelle classifiche di dieta annuale 2019  US News & World Report
Il gruppo di esperti della rivista ha classificato 41 piani dietetici, tra cui un nuovo arrivato nell'elenco che ha suscitato molto entusiasmo: la dieta nordica (pesce, verdure e cereali integrali, come la dieta mediterranea, il piano nordico predilige l'orzo e altri cereali integrali, bacche, verdure, pesce e fagioli. Al posto dell'olio d'oliva consigliato dalla dieta mediterranea, la dieta nordica utilizza l'olio di canola).

Il gruppo di esperti, tra cui nutrizionisti, consulenti dietetici e medici specializzati in perdita di peso, salute del cuore e diabete, ha considerato:
- Quanto è facile da seguire
- Probabilità di perdere peso significativo nei primi 12 mesi
- Probabilità di perdere peso significativo per 2 anni o più
- Quanto aiuta a prevenire e gestire le malattie cardiovascolari
- Quanto aiuta a prevenire e gestire il diabete
- Completezza nutrizionale
- Sicurezza

Dopo la Dieta Mediterranea e la DASH, il terzo posto è conquistato dalla dieta Flexitariana. È per lo più un piano a base vegetale, con la carne da consumare con moderazione.

Prime tra tutte, la Dieta mediterranea per il mantenimento del benessere e la prevenzione del diabete e delle malattie cardiovascolari.

Con la dieta mediterranea, anche le diete vegane hanno dimostrato benefici cardiovascolari simili, anche se in un numero minore di studi.

Uno studio pilota comparativo ha confrontato gli effetti a breve termine della dieta mediterranea (MD) e di quella vegana (VD) sulla funzione microvascolare e sui livelli di colesterolo in una popolazione sana di età compresa tra i 18 e i 35 anni (n=24). I partecipanti hanno seguito un intervento di quattro settimane (MD = 12; VD = 12) ad libitum con l’osservazione dei cambiamenti antropometrici, lipidici, della funzione micro vascolare, intake dietetico, pressione arteriosa.

Tutti i partecipanti hanno ridotto l'assunzione di grassi saturi e aumentate le fibre; i pazienti che hanno seguito la Mediterranea hanno ridotto l’assunzione di grassi totale.

Il gruppo della Mediterranea ha avuto un miglioramento nella funzione del microcircolo mentre i vegani hanno ridotto peso e colesterolo.

Sebbene entrambe le diete possano offrire benefici per la riduzione del rischio cardiovascolare, le prove per la MD sembravano essere più forti a causa dei cambiamenti nella capacità vasodilatatoria e della biodisponibilità di NO.

Ecco, la Mediterranea vince ancora!
 
Leggi l’articolo originale in full text


Autori: Rogerson D, Maçãs D, Milner M, Liu Y, Klonizakis M.
Fonte: Nutrients. 2018 Dec 3;10(12). pii: E1897. doi: 10.3390/nu10121897.
Link della fonte: https://www.mdpi.com/2072-6643/10/12/1897