|

venerd́ 15 febbraio 2013

Calcitonina promuove metabolismo glucosio

Il trattamento orale con calcitonina promuove il controllo del peso e la regolazione del glucosio nell’animale obeso. Possibili applicazioni nella gestione dell’obesità e del diabete dopo la menopausa.

Ricerca Clinica e di Base
calcitonina

L’impiego di calcitonina di salmone potrebbe costituire una valida soluzione per promuovere il metabolismo del glucosio e del peso controllo nelle donne in post menopausa. Questa la conclusione di un recente studio condotto da un team di ricercatori danesi.

La molecola, oltre ad essere un comune agente farmacologico impiegato nel trattamento dell’osteoporosi, sembra intervenire positivamente nel regolare l’omeostasi energetica e del glucosio quando somministrata ad animali obesi ovariectomizzati e indotti a sviluppare l’obesità attraverso l’alimentazione.

Nello studio, il trattamento con calcitonina per 5 settimane determinava una riduzione del peso corporeo pari al 16% negli animali obesi femmina. Non solo, anche i livelli plasmatici di leptina, insulina venivano dimezzati, mentre la glicemia a digiuno e la resistenza all’insulina risultavano decisamente attenuati. Questi effetti venivano osservati sia negli animali ovariectomizzati, sia in quelli sottoposti a dieta grassa. Anche il test di tolleranza al glucosio forniva valori più normali in seguito al trattamento con calcitonina.

La scoperta potrebbe avere importanti conseguenze per la gestione delle donne anziane, poiché queste presentano frequentemente resistenza all’insulina associata a sovrappeso e forme di diabete di tipo 2.

Source:Feigh M, Andreassen KV, Hjuler ST et al. Oral salmon calcitonin protects against impaired fasting glycemia, glucose intolerance, and obesity induced by high-fat diet and ovariectomy in rats. Menopause. 2013