|

martedì 16 febbraio 2016

Addio grasso viscerale

Un altro punto a favore della dieta mediterranea

LIFE STYLE
imm3L’aderenza al modello alimentare mediterraneo (MDP) è inversamente correlata con l’adiposità addominale misurata  dalla circonferenza della vita, ma l'associazione specifica tra tessuto addominale sottocutaneo e viscerale non è stata studiata. A questo scopo un gruppo di ricercatori italiani ha valutato l'associazione tra MDP, grasso viscerale (VAT) e sottocutaneo (SAT) in 4388 adulti (73,2% donne)italiani.

VAT e SAT sono stati misurati con l'ecografia.

La MDP è stata valutata utilizzando un punteggio di aderenza alla dieta mediterranea (MEDscore) ottenuto da una questionario convalidato di 14-item.

Alla regressione lineare multipla aggiustata per sesso, età, abitudine al fumo e attività fisica, un aumento di 1 unità in MEDscore è stato associato con una diminuzione del IMC di 0.118 kg/m2,  a -0.292 cm di circonferenza della vita (p <0,01), a -0,002 cm: cm del rapporto vita/ altezza (p <0.001), a una riduzione di 1.125 mm nella somma delle 4 pliche cutanee (p <0,001), e a una diminuzione di 0,045 centimetri di VAT (p <0.05). MEDscore non è risultato, tuttavia, associato a SAT.

Infine, l'adesione alla MDP è risultato fattore protettivo per l'obesità e VAT in eccesso.

Questo studio conferma l'associazione inversa tra dieta mediterranea, indice di massa corporea e circonferenza vita. Lo studio fornisce inoltre un elemento nuovo sulla associazione con l'obesità addominale: come rilevato dalla circonferenza della vita pare che questa associazione sia dovuta ad una correlazione con il VAT piuttosto che con il SAT.


 
Autori: S Bertoli, A Leone, L Vignati, G Bedogni, MA Martínez-Gonzalez, M Bes-Rastrollo, A Spadafranca, A Vanzulli, A Battezzati
Fonte: Clinical Nutrition 34 (2015) 1266e1272
Link della fonte: http://www.giorgiobedogni.it/reprints2/2015_vat_cn.pdf