|

martedì 16 marzo 2021

Alimenti semplici, alimenti sani

Cibi industriali troppo salati

NUTRIZIONE
Immagine carrelloLa dieta moderna è strettamente legata al consumo di alimenti trasformati. Sono comodi, veloci da preparare e semplici da conservare.
 
L’assunzione di cibi elaborati e processati industrialmente però si associa ad un aumento dell'assunzione di sale, zuccheri semplici, fosforo e potassio aggiunto.
 
Questo apporto in eccesso è associato ad un aumento del rischio di obesità, diabete, ipertensione e malattia renale cronica (CKD). La CKD, che secondo i dati dello studio ENRICA colpisce il 15% della popolazione, amplifica il suo impatto per la maggiore prevalenza di diabete e ipertensione e per i limiti nella gestione di sodio e fosforo.
 
L'assunzione di alimenti trasformati si associa a un aumento significativo dell’intake di nutrienti, ben oltre le raccomandazioni stabilite. In particolare, il sodio totale supera il 72%, il fosforo va oltre il 25-35%, il potassio del 12-18% e l'apporto calorico dagli zuccheri semplici supera il 10%.
 
Gli autori della revisione raccomandano misure per ridurre l’impatto sulla salute attraverso consigli nutrizionali, revisione dell'etichettatura, campagne educative su abitudini sane, tariffe e azioni istituzionali che coinvolgano agenzie per la sicurezza alimentare, industria, distribuzione e società scientifiche.
 

Author:Luis Miguel Lou Arnal, Antonio Vercet Tormo, Alberto Caverní Muñoz et al.

Source:Nefrologia. 2021 Mar 10;S0211-6995(21)00029-1. doi: 10.1016/j.nefro.2020.11.013.