|

martedì 16 dicembre 2014

Diabete e feste in famiglia

Durante le festività di Natale e Capodanno un’innocente cena in famiglia può facilmente trasformarsi in una “trappola”, specie per le persone con diabete.

NUTRIZIONE
natale

Il nutrizionista è, in questo particolare periodo dell’anno, oberato dalle domande dei suoi pazienti diabetici che stanno lottando per una migliore stabilizzazione dei livelli di glucosio, cercando di mantenere una dieta sana. Per la maggior parte di questi, il “gioco d’anticipo”, è utile per minimizzare lo stress del momento della scelta e riduce la probabilità d’incorrere in eccessi.

Per prima cosa, la mattina che precede l’evento è bene che il diabetico cerchi di stabilizzare il più possibile la glicemia con una dieta ben bilanciata basata su proteine “magre”, per esempio con una colazione a base di frutta fresca e cereali integrali. In altri termini, dato il noto potere saziante delle proteine, un carico di proteine vegetali farà in modo che il paziente arrivi all’evento non troppo affamato, contrastando la tentazione di mangiare troppo. Sempre nella fase preparatoria si può consigliare ai pazienti di prepararsi un piatto da portare alla festa; così vi sarà certezza che almeno quel piatto possa essere sicuro.

Durante il pranzo in famiglia è bene che la persona con diabete sia istruita a riempirsi il piatto con cibi voluminosi e ricchi di fibre, senza rinunciare al gusto e ai sapori dei piatti tradizionali; le fibre contribuiranno a mitigare gli effetti del picco glicemico post-prandiale. Anche il ritmo del pasto va tenuto sotto controllo. Il diabetico può sedersi vicino alla persona che mangia più lentamente, così, tra una portata e l’altra potrà recuperare il piacere della conversazione con amici e parenti cercando di concentrarsi sulla sensazione di sazietà e di pienezza dello stomaco.

Mangiare lentamente significa anche assaporare meglio il cibo evitando di servirsene per una seconda volta. E infine, anche chi soffre di diabete potrà concedersi una piccola porzione di dessert, e se proprio non si può resistere alla tentazione del panettone, basta mangiarne un boccone. I diabetici, dunque, non si devono escludere dalle celebrazioni delle feste in famiglia, a patto che il loro nutrizionista li aiuti a prepararsi alla “tavola delle feste” con anticipo, senza troppi divieti e proibizioni che in genere sono controproducenti.

Fonte:

http://blogs.webmd.com/diabetes/2014/12/tips-for-managing-diabetes-during-the-holidays.html 

per approfondire
WebMD-Diabetes
Movable Feast “Tis the season to enjoy  delicious foods—the healthy way”
http://img.webmd.com/dtmcms/live/webmd/consumer_assets/site_images/magazine/digital_issues_pdf/webmd_diabetes_nd14.pdf