|

domenica 17 febbraio 2013

Disordini metabolici in agguato dopo il tumore

Un recente studio ha dimostrato che le donne sopravvissute al tumore mammario presentano un rischio superiore di sviluppare la sindrome metabolica e l’obesità centrale.

PATOLOGIA
sindrome metabolica tumore seno

Il dato giunge da un’analisi condotta da ricercatori brasiliani.

Un totale di donne sopravvissute al tumore di età media 63 anni e follow-up medio 9 anni sono state sottoposte ad esami biochimici e antropometrici per valutare l’incidenza dei disturbi metabolici e del peso corporeo.

Il 48% delle pazienti veniva diagnosticata con sindrome metabolica, mentre e il criterio diagnostico prevalente (54% delle donne) era l’obesità addominale queste presentavano anche livelli plasmatici elevati del marker infiammatorio proteina C reattiva. Le donne non affette da sindrome metabolica presentavano tempi di follow-up più estesi.

L’obesità clinica era più diffusa tra le donne con la sindrome, mentre il sovrappeso caratterizzava le donne sopravvissute ma non affette dal disordine metabolico. Nessuna associazione veniva riscontrata tra i due gruppi e le caratteristiche tumorali e il trattamento chemioterapico.

Source:Nahas EA, Almeida Bda R, Buttros Dde A et al. Metabolic syndrome in postmenopausal breast cancer survivors Rev Bras Ginecol Obstet. 2012