|

martedì 17 novembre 2020

Psoriasi controllata con la chetogenica

Uno studio di metabolomica basato sull’RMN

PATOLOGIA
Immagine alimentiLa psoriasi è una malattia infiammatoria dell'epidermide basata su un meccanismo immunologico che coinvolge le cellule di Langerhans e i linfociti T che producono citochine proinfiammatorie.
Fattori genetici, fattori ambientali e un'alimentazione scorretta sono considerati fattori scatenanti della malattia.
 
Numerosi studi hanno riportato che in un numero elevato di pazienti la psoriasi è associata all'obesità. L'eccesso di tessuto adiposo, tipico dell'obesità, determina uno stato infiammatorio sistemico proveniente dal tessuto adiposo stesso; pertanto, la riduzione del peso è una strategia per combattere questo stato pro-infiammatorio.
 
Un gruppo di ricercatori italiani ha recentemente utilizzato un regime nutrizionale basato su una dieta chetogenica in 30 pazienti con psoriasi e ne ha valutato gli effetti sui parametri clinici, il profilo metabolico e lo stato infiammatorio in 4 settimane.
Risultati molto incoraggianti: una dieta chetogenica ipocalorica può essere considerata una strategia di successo e un'opzione terapeutica per ottenere un miglioramento del dismetabolismo correlato alla psoriasi, con una significativa correzione del pieno stato metabolico e infiammatorio.
 
Gli autori hanno utilizzato come markers i dati clinici, i parametri biochimici e clinici, il profilo metabolomico NMR e IL-2, IL-1β, TNF-α, IFN-γ e IL-4 prima e dopo il regime nutrizionale.
 

Author:Giuseppe Castaldo, Imma Pagano, Manuela Grimaldi et Al.

Source:J Proteome Res. 2020 Nov 9. doi: 10.1021/acs.jproteome.0c00646.