|

martedý 17 dicembre 2013

Bambini con appetito difficile

I comportamenti alimentari dei bambini sembrano strettamente legati a fattori genetici e ambientali.

NUTRIZIONE
inappetente

In Canada, alcuni ricercatori hanno elaborato i dati relativi ai comportamenti alimentari tratti da questionari somministrati ai genitori di gemelli che già avevano partecipato al Quebec Newborn Twin Study, quando i loro figli avevano 2,5 e 9 anni (n = 692 bambini). Si è così dapprima evidenziata una moderata (nei gemelli di 2,5 anni) e forte (nei gemelli di 9 anni) ereditabilità per i tratti relativi all’appetito come: mangiare troppo, non mangiare abbastanza e mangiare troppo velocemente.

Tali correlazioni genetiche, tuttavia, con l’aumento dell’età prendevano un andamento da modesto a moderato. Inoltre, nei bambini di 9 anni, i tratti che riguardavano l’accettazione del cibo, come ad esempio il rifiuto di mangiare e la caratteristica di essere esigenti sul cibo, avevano stime di ereditabilità elevate, mentre nei bambini più piccoli, l’ambiente in comune (cioè comune ad entrambi i gemelli) ha contribuito maggiormente alla varianza fenotipica (all’aspetto e al peso). E ancora, gli scostamenti dei comportamenti da un “modello di pasto” previsto sono stati in gran parte spiegati da influenze ambientali condivise.

Gli autori concludono affermando che le predisposizioni genetiche spiegano gran parte delle variazioni dei tratti comportamentali relativi all’appetito durante l'infanzia, anche se è molto probabile che crescendo i bambini possano diventare più sensibili alle influenze ambientali al di fuori della loro casa. In ogni caso, il contesto familiare è apparso come l’ambiente più efficace per gli interventi educativi.

 Fonte:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24313977
Int J Behav Nutr Phys Act. 2013 Dec 7;10(1):134. [Epub ahead of print]
Genetic and environmental influences on eating behaviors in 2.5- and 9-year-old children: a longitudinal twin study.