|

domenica 18 novembre 2012

Noci e frutta secca: alleati contro il diabete

Un recente studio ha esaminato la relazione tra il consumo di noci e l’insorgenza della sindrome metabolica ricontrando un notevole effetto protettivo di questi alimenti.

frutta secca sindrome metabolica

I dati sono stati raccolti mediante questionari sulla frequenza alimentare mentre la presenza della sindrome metabolica veniva definita secondo i parametri definiti dall’International Diabetes Federation e dall’American Heart Association. La relazione tra il consumo di noci e la sindrome è stata analizzata attraverso regressione logistica corretta per potenziali fattori confondenti. In particolare gli autori hanno comparato l’incidenza del disordine nelle categorie più estreme di consumo di noci (due o più porzioni settimanali vs. nessuna porzione) durante sei anni di follow-up.

L’analisi, che ha coinvolto quasi 10.000 partecipanti non affetti da diabete o sindrome metabolica al momento dell’arruolamento, si inserisce nel più ampio studio di coorte SUN Project (Seguimiento Universidad de Navarra, University of Navarra Follow-up). Durante il follow-up si sono registrati 567 nuovi casi di sindrome metabolica.Tuttavia, i partecipanti che conusmavano abitualmente più di 2 porzioni di noci alla settimana presentavano un rischio di sviluppare il disordine del 32% inferiore rispetto a coloro che non ne consumavano mai.

Questi risultati confermano precedenti osservazioni e sottolineano l’utilità delle noci come alimenti potenzialmente impiegabili per attenuare il rischio del diabete.

Source:Alejandro Fernández-Montero, Maira Bes-Rastrollo, Juan J Beunza et al. Nut consumption and incidence of metabolic syndrome after 6-year follow-up: the SUN (Seguimiento Universidad de Navarra, University of Navarra Follow-up) cohort. Public Health Nut