|

martedì 18 novembre 2014

Gestione diabete: dieta e farmaci

Una dieta ipocalorica LC (a elevato tenore di grassi ma a scarso contenuto di grassi saturi/insaturi) può essere un approccio dietetico efficace per la gestione del diabete di tipo 2.

NUTRIZIONE
diabete

Questo è il sostanziale risultato di uno studio condotto su soggetti adulti obesi (n = 115, BMI 34,4 ± 4,2 kg/m2, età 58 ± 7 anni) con diabete di tipo 2 che sono stati randomizzati per ricevere: una dieta ipocalorica LC (14% di carboidrati [<50 g/die], il 28% di proteine, e il 58% di grassi [<10% di grassi saturi]) o una dieta HC (53% di carboidrati, 17% proteine e 30% di grassi [<10% di grassi saturi]) in combinazione con l'esercizio fisico strutturato per 24 settimane.

I parametri misurati erano: l'emoglobina glicosilata (HbA1c), la variabilità glicemica (GV, valutata da 48 ore di monitoraggio continuo del glucosio), le variazioni farmacologiche  (effetti dei farmaci ipoglicemizzanti impiegati [MES]), il profilo lipemico e la pressione arteriosa. Si è così evidenziato, secondo gli autori, che entrambe le diete hanno raggiunto diversi miglioramenti dei parametri clinici e del controllo glicemico, miglioramenti che oltre le 24 settimane di trattamento, sono stati più evidenti con la dieta LC al confronto con la HC .

Fonte:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25071075 
Diabetes Care. 2014 Nov;37(11):2909-18. doi: 10.2337/dc14-0845. Epub 2014 Jul 28.
A very low-carbohydrate, low-saturated fat diet for type 2 diabetes management: a randomized trial.