|

martedì 20 ottobre 2015

Poche calorie, più proteine e una bella passeggiata

In donne fertili, il peso scende di più aumentando l’apporto proteico

NUTRIZIONE
imm3Uno studio randomizzato ha valutato l’effetto di una un modello dietetico a ridotto contenuto calorico combinato con passeggiate sulla composizione corporea e i cambiamenti metabolici nelle donne con eccesso di adiposità.

Sono state arruolate 104 donne in pre-menopausa sane con sovrappeso/obesità e sono state randomizzate in 2 tipi di dieta:

1. Gruppo INT, trattato con una dieta con proteine al 30% delle Kcal e yogurt magro (4-5 porzioni/die)
2. Gruppo COM, trattato con dieta composta per il 16-17% delle Kcal da proteine e consumo moderato di latticini magri (3 porzioni al giorno)

A tutte le partecipanti è stato raccomandato di aumentare l’attività fisica muovendosi a piedi.

Si sono valutate le misure antropometriche, l’intake alimentare, i segni vitali, il dispendio energetico a riposo, i lipidi nel sangue, la glicemia, l’insulina e gli ormoni prodotti dal tessuto adiposo al basale, e a 2, 12, e 24 settimane.

Il gruppo INT è solo all’inizio riuscito a mantenere gli obiettivi della dieta sul consumo di proteine ​​ e latticini senza grassi.

Non ci sono stati effetti significativi sulle misure antropometriche. Le donne nel gruppo INT e COM, rispettivamente, ha ridotto il peso corporeo (-4.9 ± 3.2 e -4.3 ± 3,3 kg; p <0.001) e la massa grassa (-3.0 ± 2.2 e -2.3 ± 2.3 kg, p <0.001) nel corso delle 12 settimane di perdita di peso e l’hanno mantenuto a 24 settimane.

Entrambi i gruppi hanno avuto una significativa diminuzione dell’indice di massa corporea, della massa magra, della percentuale di grasso corporeo, della circonferenza vita e fianchi e dei trigliceridi, colesterolo totale e leptina (tutti p <0,001).

In conclusione, una dieta a basso contenuto calorico con proteine e una maggiore assunzione di latticini senza grassi combinata con esercizio a piedi ha comportato significative perdite di peso e massa grassa, insieme ad altri cambiamenti positivi alcuni biomarcatori metabolici nelle donne sane in premenopausa con eccesso di adiposità.

Una dieta che soddisfa una quantità di proteine alimentari (0,8 g di proteine / kg di peso corporeo) e l'assunzione di prodotti lattiero-caseari (3 porzioni / d)  è efficace anche nel mantenimento di questi cambiamenti positivi nel corso del tempo.

Essendo i due gruppi entrambi stimolati a muoversi a piedi, si ipotizza che l’effetto della passeggiata sia lo stesso.

Segnaliamo a proposito un articolo su Nutri & Previeni per ottimizzare il consumo calorico camminando.


Autori: Shlisky JD, Durward CM, Zack M, Gugger CK, Campbell JK, Nickols-Richardson SM
Fonte: Food Sci Nutr. 2015 Sep; 3(5): 376–393.
Link della fonte: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4576962/