|

mercoledì 20 novembre 2013

Attività fisica favorisce controllo glicemico nel diabete

La pratica quotidiana dell’esercizio fisico di moderata intensità permette di migliorare il profilo glicemico negli individui diabetici. Così riporta un recente studio olandese.

LIFE STYLE
esercizio fisico diabete controllo glicemico

L’attività di moderata intensità è una soluzione estremamente efficace per mantenere il controllo glicemico nei soggetti affetti dal diabete di tipo 2.

È questa la conclusione alla quale sono giunti i ricercatori olandesi dell’Università di Maastricht, i quali hanno potuto dimostrare l’effetto benefico dell’attività fisica sul controllo dei livelli di glucosio nel sangue, e come questa strategia sia preferibile ad altri tipi d’intervento comportamentale.

In breve, gli autori hanno esaminato 20 individui di sesso maschile affetti dal diabete di tipo 2 sottoponendoli ad uno dei seguenti due interventi per una durata di tre giorni ciascuno per interrompere la condizione di sedentarietà: tre cicli giornalieri della durata di 15 minuti di attività quotidiana come passeggio, oppure un singolo ciclo ininterrotto di esercizio fisico di moderata intensità della durata di 45 minuti.

Al termine dell’intervento i ricercatori hanno potuto riscontrare che il gruppo di controllo sedentario presentava episodi giornalieri d’iperglicemia della durata media di 6 ore e 50 minuti.

Questa condizione veniva significativamente migliorata nel gruppo destinato all’esercizio fisico, nel quale la durata media degli episodi era di 4 ore e quaranta minuti. Al contrario, lo svolgimento delle attività quotidiane in più momenti non determinava un simile effetto benefico (durata media dell’evento iperglicemico: 6 ore e 5 minuti).

Lo studio ha quindi inequivocabilmente dimostrato come la pratica dell’esercizio fisico, anche di intensità moderata come potrebbe essere il nuoto, la ginnastica o la corsa leggera, permetta di mantenere un controllo sui livelli di glucosio nel sangue nel diabete.

Questa strategia sarebbe, infatti, preferibile rispetto al semplice svolgimento delle attività quotidiane, e sembra inoltre presentare un impatto più marcato se concentrata durante un’unica sessione.

Tuttavia, queste osservazioni nulla sottraggono all’utilità di affiancare lo svolgimento delle attività domestiche alla pratica dell’attività fisica, in modo da ridurre al massimo la sedentarietà e favorire così in modo più decisivo il controllo della glicemia.

Source:van Dijk JW, Venema M, van Mechelen W et al. Effect of moderate-intensity exercise versus activities of daily living on 24-hour blood glucose homeostasis in male patients with type 2 diabetes. Diabetes Care. 2013 Nov