|

giovedì 22 maggio 2014

Verdura: alleato fidato del cuore

Il consumo di verdura, cruda o cotta, permette di prevenire l’ipertensione e riduce il rischio cardiovascolare.

verdura cuore

Più verdura per proteggere il cuore. Il consumo di verdure crude o cotte previene infatti l’insorgenza dell’ipertensione e riduce il rischio di complicazioni del sistema cardiovascolare.

Questo messaggio non costituisce certo una novità ma sempre più nuove evidenze epidemiologiche confermano il ruolo centrale dell’inclusione di adeguate quantità di verdure nella dieta per evitare complicazioni della salute nell’età adulata.

L’ultima conferma a riguardo giunge da un recente studio inglese condotto presso l’Imperial College di Londra, il quale ha rivelato che non vi sarebbero significative differenze riguardo l’impatto del consumo di verdure cotte o crude sulla salute cardiaca, anche se specifiche categorie di ortaggi sembrano essere più favorevoli quando consumate in una delle due modalità.

Lo studio dal titolo International Study of Macro/Micronutrients and Blood Pressure (INTERMAP) ha coinvolto un campione di circa 2200 soggetti di età compresa tra 40 e 59 anni dei quali erano disponibili registri alimentari dettagliati e regolari misurazioni della pressione sistolica. In entrambi i casi, il livello di consumo di verdure correlava inversamente con i valori della pressione.

Queste osservazioni sono di particolare interesse epidemiologico se si considera che l’ipertensione rappresenta una delle principali cause di mortalità prematura a livello globale. Per di più, circa la metà delle fatalità legate a disturbi cardiovascolari si registrano tra i soggetti che presentano valori pressori inclusi nel range considerato normale di 140/90 mm Hg, e quindi costituiscono situazioni che sfuggono l’attenzione clinica.

Per questa ragione, il controllo della pressione attraverso l’alimentazione costituisce un elemento fondamentale per prevenire delle malattie cardiovascolari. Non solo verdura, comunque. Il controllo del peso corporeo, l’attività fisica regolare e l’attenzione al consumo di sale da tavola sono ulteriori elementi fondamentali per la prevenzione dell’ipertensione e delle sue complicazioni.

Source:Q Chan, J Stamler, I J Brown et al. Relation of raw and cooked vegetable consumption to blood pressure: the INTERMAP Study Journal of Human Hypertension (2014)