|

martedì 25 marzo 2014

La mediterranea e il cancro

Si è appena conclusa la XIII edizione della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica, un’iniziativa consolidata della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT).

NUTRIZIONE
mediterranea

Focus di questa edizione è stato il ruolo dell’obesità e del sovrappeso infantile e adolescenziale come fattore favorente lo sviluppo di tumori, e non solo. Questa è stata, quindi, la migliore occasione per promuovere i tanti benefici della dieta mediterranea, celebre per le sue proprietà salutari e soprattutto per l’olio extravergine di oliva.

A questo proposito, infatti, l’olio extravergine d’oliva, grazie alla sua ricchezza in fenoli, ha dimostrato, in numerosi studi, la capacità di sopprimere l’eccessiva espressione di oncogeni nelle cellule umane del cancro del seno. Inoltre, avrebbe anche un’azione preventiva contro lo sviluppo del cancro del colon, grazie alla presenza di idrossitirosolo.  Quest’anno l’iniziativa ha coinvolto duecento mercati e agriturismi di Campagna Amica sul territorio nazionale in collaborazione con Coldiretti e Fondazione Campagna Amica.

Insomma, il messaggio che deve passare di “tavola in tavola” è che, oltre a una sana alimentazione tutti dovremmo praticare un’attività fisica regolare, non fumare, ridurre il consumo di alcol, aumentare i consumi di frutta e verdura fresche. E fin qui niente di nuovo. Ma quanti sono i nutrizionisti che quotidianamente s’impegnano a diffondere questo messaggio?

Fonti:

Sito LILT
Prevenzione in primo piano anche a tavola
http://www.lilt.it/new_pp.php?id=2319&area=1005 
Sito Coldiretti
http://www.campagnamica.it/eventi/Pagine/Settimana-nazionale-della-prevenzione-oncologica.aspx