|

mercoledì 26 giugno 2013

Fibre e legumi per combattere sovrappeso e rischio cardiovascolare

L’alimentazione ricca in fibre e legumi si rivela efficace al pari delle diete low-carb nel favorire il controllo del peso, con benefici per la salute cardiovascolare

NUTRIZIONE
fibre

Le diete a ridotto contenuto in carboidrati possono essere sostituite da un’alimentazione ad elevato apporto di fibre, specialmente se derivanti da legumi: l’impatto sulle dinamiche corporee sarebbe infatti simile e i benefici per il sistema cardiovascolare addirittura superiori.

Lo rivela un recente studio condotto dai ricercatori del dipartimento di scienze della nutrizione della Loma Linda University in California.

I pasti  ricchi in fibre sono infatti particolarmente indicati nella lotta al sovrappeso poichè permettono di stimolare il senso di sazietà limitando l’assunzione di cibo.

Nello studio gli autori hanno confrontato gli effetti delle due strategie alimentari assegnando casualmente una gruppo di partecipanti ad una dieta ricca in fibre, prevalentemente legumi, oppure ad un’altra a basso contenuto in carboidrati. In totale, oltre 120 individui di entrambi i sessi obesi hanno preso parte allo studio. Dopo 16 settimane di trattamento la riduzione media del peso corporeo era simile nei due gruppi (4,1 Kg nel gruppo destinato alla dieta ricca in fibre e 5,2 in quello a basso contenuto in carboidrati).

Tuttavia, il profilo lipidico dei partecipanti risentiva fortemente del tipo di dieta.

Solamente tra coloro destinati alla dieta ricca in fibre era possibile registrare una riduzione dei livelli di lipoproteine a bassa densità e del colesterolo totale. Infine, a un anno di distanza dall’inizio del trattamento i partecipanti del gruppo a basso consumo di carboidrati presentavano una maggiore capacità di mantenere il peso raggiunto, anche se coloro destinati al consume di fibre mantenevano profili lipidici più salutari

Author:Tonstad S, Malik N, Haddad E.

Source:J Hum Nutr Diet. 2013 Apr 30.