|

venerdì 26 ottobre 2012

Calcio nell’alimentazione protegge da iperparatiroidismo

Un’assunzione adeguata del minerale può offrire protezione contro lo sviluppo dell’iperparatiroidismo primario.

calcio iperparatiroidismo donne

Così ha dimostrato un recente studio prospettico condotto dai ricercatori del Brigham and Women's Hospital di Harvard.

I dati sono stati estratti dal Nurses' Health Study I, un vasto studio che radunava partecipanti provenienti da 11 stati Usa.

In totale sono state esaminate 58,354 donne di età compresa tra 39 e 66 anni che, all’inizio dello studio nel 1989, non presentavano sintomi del disordine. Gli autori hanno quindi valutato l’incidenza della patologia durante 22 anni di follow-up, ricercandone un’associazione con l’assunzione di calcio mediante la dieta, quest’ultima misurata attraverso questionari sulla frequenza alimentare compilati ogni quattro anni.

Durante il periodo di follow-up si sono verificati 227 casi d’iperparatiroidismo. Gli autori hanno quindi suddiviso le partecipanti in cinque gruppi sulla base del consumo di calcio per investigare una possibile relazione tra il contenuto di calcio nella dieta e la probabilità di sviluppare il disordine.

In seguito alla correzione statistica per età, indice di massa corporea (BMI) e altri fattori di rischio, l’analisi ha dimostrato che il rischio di sviluppare la patologia nella categoria di donne a maggiore consumo di calcio era decisamente inferiore rispetto al gruppo a consumo più basso.

La differenza era ancora maggiore quando l’assunzione del minerale superava i 500 mg giornalieri.

Source:Paik JM, Curhan GC, Taylor EN. Calcium intake and risk of primary hyperparathyroidism in women: prospective cohort study. BMJ. 2012