|

martedì 27 febbraio 2018

Fibre e proteine, accoppiata vincente per perdere peso?

Uno studio sui topolini obesi

NUTRIZIONE
imm3Costituenti alimentari che sopprimono l'appetito, come le fibre alimentari e le proteine, possono aiutare a perdere peso nell'obesità. La pectina, fibra alimentare solubile fermentabile contenuta nella frutta favorisce la sazietà e diminuisce l'adiposità nei ratti con obesità indotta dalla dieta, ma gli effetti della associazione con un aumento delle proteine ​​non sono noti.

Ratti adulti obesi allevati con una dieta ricca di grassi (energia 45% dai grassi) hanno assunto 4 tipi di diete ad libitum per 4 settimane (n = 8 / gruppo): una ricca di grassi come controllo, una con alti grassi e alto contenuto di proteine ​​(40% di energia) come caseina o proteina di pisello o queste diete con aggiunta di pectina al 10% p / p.

La pectina alimentare totale, ma non l’alto contenuto proteico, ha ridotto l’assunzione di cibo del 23% e ha indotto la perdita del 23% di grasso corporeo, con il peso corporeo ridotto del 12% e una bella variazione di - 44% della massa grassa rispetto ai controlli.

Le concentrazioni plasmatiche degli ormoni di sazietà PYY e GLP-1 sono state aumentate dalla pectina (168% e 151%, rispettivamente) ma non dalle proteine. La leptina plasmatica è diminuita del 62% e del 38% nelle diete con pectina e proteine (del pisello, non della caseina), mentre l’insulina plasmatica è diminuita del 44% con la pectina, del 38% con le proteine del pisello e del 18% con le proteine ​​da caseina.

Il peso ciecale e le concentrazioni degli acidi grassi a catena corta nel cieco sono aumentate nei gruppi pectina e proteine ​​del pisello. Nel dettaglio:  il succinato ciecale è stato incrementato del 900% con la pectina, l’acetato e propionato del 123% e del 118% con la pectina, un po’ di più con le proteina di pisello (147% e 144%, rispettivamente) che hanno aumentato il butirrato del 309%.

Le concentrazioni di acido grasso a catena ramificata cecale sono diminuite con la pectina (-78%) ma sono aumentate con la proteina del pisello (164%).

Pare quindi che la fibra fermentabile sia più efficace rispetto ad un alto contenuto proteico per aumentare la sazietà e ridurre l'apporto calorico e l'adiposità in una dieta ad alto contenuto di grassi.

O, meglio, che una dieta molto ricca di grassi richieda molte fibre per risultare meno obesogena.
 

Autori: Adam CL1, Gratz SW2, Peinado DI1,2, Thomson LM1, Garden KE1, Williams PA1, Richardson AJ2, Ross AW
Fonte: PLoS One. 2016 May 25;11(5):e0155871. doi: 10.1371/journal.pone.0155871
Link della fonte: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4880334/