|

mercoledý 27 aprile 2016

Cuore mediterraneo

La dieta mediterranea che ci protegge

NUTRIZIONE
imm1Le sinergie e gli effetti cumulativi tra i diversi alimenti e nutrienti sono ciò che producono i vantaggi di un modello alimentare sano.

Diete e abitudini alimentari sono un importante fattore ambientale a cui siamo esposti a più volte al giorno. I tuoi pazienti possono imparare a controllare questo comportamento, al fine di promuovere una vita sana e un invecchiamento più lento, e per prevenire malattie legate all'alimentazione.

Ad oggi, la dieta mediterranea tradizionale è il modello meglio studiato.

L’incidenza di ictus, una serie di fattori di rischio classici tra cui profilo lipidico e glicemia, fattori emergenti di rischio come la lunghezza dei telomeri, e il comportamento emotivo possono essere influenzati da una predisposizione genetica.

L'aderenza alla dieta mediterranea potrebbe esercitare effetti benefici su questi fattori di rischio.

Nel presente lavoro, si passano in rassegna i risultati della genomica nutrizionale che spiegano il ruolo della dieta mediterranea sulla malattia cardiovascolare.

Le interazioni tra cibo e sostanze nutritive, l'assunzione di calorie, la frequenza dei pasti e la tempistica, le modifiche in nutrienti singoli, microbiota, e la predisposizione genetica nella modulazione dei meccanismi fondamentali che mantengono il tessuto cellulare e la funzione degli organi durante l'invecchiamento non sono ancora ben definiti. Tuttavia, la variazione genetica individuale deve assolutamente essere presa in considerazione prima di sviluppare raccomandazioni personalizzate.

Il campo della genomica nutrizionale sta rapidamente avanzando, ma è ancora richiesto un grosso sforzo  da parte della comunità scientifica, in diverse discipline, per stabilire i meccanismi sottesi legati alla genomica nutrizionale dei benefici salutari della dieta mediterranea sulle malattie cardiovascolari.

E’ necessario un approccio integrativo per trarre conclusioni dai dati di grandi dimensioni. Ulteriori ricerche di genomica nutrizionale, a tutti i livelli, saranno necessarie per valutare le "dosi" ottimali del modello alimentare, dalla fase iniziale della gestazione in utero fino alla vita adulta in seguito, per controllare le malattie legate alla dieta e per promuovere una vita sana.
 


Autori: Fitó M, Konstantinidou V.
Fonte:. Nutrients. 2016 Apr 13;8(4). pii: E218. doi: 10.3390/nu8040218.
Link della fonte: http://www.mdpi.com/2072-6643/8/4/218/htm