|

martedì 27 giugno 2017

Gli endocrinologi italiani a congresso: il futuro è multifattoriale e multidisciplinare

Tanti gli spunti di riflessione…

NUTRIZIONE
imm4Si è chiuso sabato scorso a Roma il 39° Congresso Nazionale della SIE (Società italiana di endocrinologia).

Più di 1.200 iscritti, 520 comunicazioni orali, 30 simposi e letture in cui interverranno circa 200 persone tra relatori e moderatori. Questi i primi numeri forniti con orgoglio da Andrea Lenzi, Presidente Sie.

Guarda l’intervista rilasciata dal Prof. Lenzi a Quotidiano Sanità

Gli endocrinologi hanno affrontato moltissimi spunti di riflessione, dalla medicina di genere all’andrologia, dall’osteoporosi al tabagismo, passando per alimentazione e obesità, nell’ottica multifattoriale e multidisciplinare del’endocrinologo 2.0.

Nel campo dell’obesità in particolare, è stato un giorno importante per la dieta chetogenica, presentata durante un workshop ed approvata dagli endocrinologi, non solo per curare l’obesità ma anche per prevenire patologie metaboliche come diabete e dislipidemie.

Durante il workshop si è ribadito il ruolo fondamentale del professionista della salute nel seguire i pazienti in chetogenica (no al fai-da-te!) e si è inoltre parlato di patologie autoimmuni, patologie infiammatorie croniche, Parkinson, Alzheimer e prevenzione del cancro, le ulteriori frontiere della dieta integrata con le proteine del siero di latte.

Dopo la valutazione positiva dell’Associazione Dietologi Italiani, la dieta chetogenica ha ora l’approvazione dell’endocrinologia italiana!

In occasione del Congresso, è stato presentato il “Manuale di Endocrinologia geriatrica” un volume che DS Medica consiglia vivamente a tutti i professionisti della salute in quanto comprende quasi tutte le scuole endocrinologiche d’Italia e affronta a tutto tondo gli aspetti endocrino-metabolici nell’anziano.

Per saperne di più

Il manuale intende fornire tutte le informazioni necessarie a promuovere un invecchiamento di qualità. Infatti, il delicato equilibrio regolato dagli ormoni è fondamentale che vada mantenuto e monitorato a tutte le età. È importante capire che il paziente geriatrico va affrontato prima che i suoi valori ormonali scendano oltre una soglia al di sotto della quale i danni della menopausa e dell'andropausa sono già manifesti.

Vedi qui l’intervista al Prof. Aversa, co-editor insieme al Prof. Gasperi, del libro

Chi vuole acquistare il Manuale di Endocrinologia Geriatrica, oltre che nelle migliori librerie scientifiche, può accedere alla pagina del dito della Sie e ricevere il libro direttamente a casa o in studio.

Clicca qui per acquistare il “Manuale di Endocrinologia Geriatrica” al prezzo di lancio