|

martedì 28 maggio 2019

Obesità adulti: più in campagna che in città

Le zone rurali sorpassano le città

PATOLOGIA
imm2

Osservando globalmente i dati di peso e altezza provenienti da 2.009 studi di popolazione, relativi a oltre 112 milioni di adulti, dal 1985 al 2017, si è visto che l’aumento del valore dell'indice di massa corporea (IMC o BMI in inglese) è pari all'aumento della percentuale della popolazione che vive nelle città. L'urbanizzazione appare quindi come uno dei fattori più importanti per l'aumento globale dell'obesità.
 
Nell’analisi guidata dall’Imperial College di Londra con la partecipazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, cui hanno collaborato oltre 1000 studiosi della NCD Risk Factor Collaboration (NCD-RisC), si evidenzia però che, contrariamente al paradigma dominante, oltre il 55% dell'aumento globale dell'indice di massa corporea medio dal 1985 al 2017 era dovuto all'aumento dell'indice di massa corporea nelle zone rurali.
 
Questo fenomeno deriva dal fatto che, con l'eccezione delle donne nell'Africa sub-sahariana, il BMI sta aumentando allo stesso ritmo o più velocemente nelle aree rurali rispetto alle città e nelle regioni a basso e medio reddito.

La nutrizione nelle aree rurali oggi necessita di un intervento integrato che migliori l'accesso ai cibi sani, per evitare che nei paesi poveri vi sia un consumo eccessivo di calorie di bassa qualità.
 

Fonte: Nature. 2019 May;569(7755):260-264. doi: 10.1038/s41586-019-1171-x. Epub 2019 May 8. Rising rural body-mass index is the main driver of the global obesity epidemic in adults. NCD Risk Factor Collaboration (NCD-RisC).