|

mercoledì 29 agosto 2012

Stress ossidativo: cereali aiutano a prevenire il danno ai tessuti

L’inclusione di abbondanti quantità di cereali nella dieta permette di limitare i fenomeni ossidativi che predispongono ai tumori gastrointestinali.

Ricerca Clinica e di Base
ricerca antiossidanti

Così affermano i ricercatori coreani del dipartimento di scienze nutrizionali Bucheon University, i quali  hanno investigato l’effetto di alcuni tipi di cereali sulla funzionalità del sistema anti-ossidativo dell’animale.

Gli autori hanno utilizzato diverse combinazioni di grano di tipo adlay, grano saraceno, orzo e riso bianco per alimentare una serie di animali patologicamente obesi, valutando l’impatto dei singoli cereali sulla durata della permanenza del cibo nel tratto gastrointestinale e l’attività degli enzimi epatici.

Il consumo di fibre è noto infatti prevenire l’insorgenza del tumore colon rettale poichè favorisce il transito intestinale e previene così l’esposizione dei tessuti all’azione tossica di alcuni composti particolarmente reattivi che si generano durante il processamento enzimatico del cibo.

I ricercatori hanno così potuto osservare che gli animali alimentati con orzo presentavano i tempi di transito intestinale più brevi, seguiti da grano adlay, e riso bianco. Il tempo di transito intestinale influenzava inoltre l’aumento di peso e il peso degli organi maggiori ed era fortemente associato al livello di assorbimento dei nutrienti.

Gli autori hanno osservato che la produzione di sottoprodotti della perossidazione lipidica era massima nell’alimentazione a base di riso bianco, mentre la produzione di composti responsabili dello stress ossidativo era più bassa per tutti gli altri tipi di cereali studiati. Allo stesso modo, le concentrazioni di composti ed enzimi antiossidanti come il glutatione, glutatione perossidasi e la glutatione-S-transferasi erano superiori negli animali alimentati con orzo, grano adlay e grano saraceno, mentre restavano piuttosto bassi in quelli alimentati con riso bianco.

Secondo gli autori il consumo di quantità adeguate questi cereali potrebbe fornire una forte protezione contro i fenomeni ossidativi che minacciano la salute dei tessuti e che predispongono all’insorgenza di alcune forme tumorali.

Source:Jung Yun Kim, Bo Kyung Son and Sang Sun Lee Effects of adlay, buckwheat, and barley on transit time and the antioxidative system in obesity induced rats Nutr Res Pract. 2012