|

martedì 30 settembre 2014

Dieta e prevenzione diabete

Nella prevenzione del diabete di tipo 2, una dieta corretta, soprattutto indirizzata al controllo della glicemia e del quadro lipemico, ha un ruolo fondamentale.

NUTRIZIONE
diabete

In uno studio condotto su 86 soggetti in sovrappeso o obesi dei quali 43 avevano diabete di tipo 2 sono stati confrontati gli apporti alimentari tra i non-diabetici (gruppo di controllo) e i diabetici (gruppo test) considerando 3 pasti al giorno, mentre dalle cartelle cliniche degli stessi si ottenevano gli esami ematochimici.

Si è così evidenziato che i valori della glicemia e la concentrazione sierica della CRP dei soggetti diabetici erano significativamente più elevati rispetto ai controlli (190 mg/dl vs 98 mg/dl e 1,4 mg/dl vs 1,1 mg/dl). I profili lipidici erano comunque significativamente più alterati nei controlli, rispetto ai diabetici (colesterolo totale 220 mg/dl vs 194 mg/dl, colesterolo LDL 131 mg/dl vs 107 mg/dl e trigliceridi 206 mg/dl vs 157 mg/dl). Non ci sono state differenze significative nei livelli di colesterolo HDL (55 mg/dl vs 51 mg/dl).

Nei diabetici, l’assunzione energetica dei carboidrati, soprattutto zuccheri, era significativamente inferiore rispetto ai controlli. La quota proporzionale di calorie derivanti da grassi alimentari non differiva tra i due gruppi, tuttavia nei diabetici, è stata osservata una correlazione positiva tra il contenuto di grassi nella dieta e le concentrazioni di colesterolo nel sangue.

Fonte:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25260775
Rocz Panstw Zakl Hig. 2014;68(2):133-138.
Comparing diabetic with non-diabetic overweight subjects through assessing dietary intakes and key parameters of blood biochemistry and haematology.